Superbonus 110% ottiene la proroga: come cambia l’agevolazione

Il governo sta studiando ad una serie di modifiche per l’ottenimento della detrazione fiscale. Proroga per il Superbonus 110%

superbonus 110% proroga
Il Superbonus 110% ottiene la proroga fino al 2023 (Getty Images)

Tante novità in arrivo per ciò che riguarda il Superbonus 110%. L’amministrazione Draghi sta pensando ad una serie di modifiche e semplificazioni a livello burocratico, per rendere più semplice e meno dispendioso l’intero iter burocratico per la richiesta e l’ottenimento della detrazione fiscale. La denuncia è arrivata direttamente dal presidente dell’Ance, secondo cui molti cittadini sono stati impossibilitati nella richiesta a causa dell’eccessiva burocrazia.

Vari rallentamenti che rallentano in maniera importante l’avvio dei lavori di miglioramento del patrimonio edilizio. Si parla di attese anche di oltre quattro mesi per l’ottenimento della detrazione fiscale: troppi, per il governo Draghi. Ci sarebbero nello specifico ben due ipotesi proposte per velocizzare l’intero iter: la sostituzione della certificazione di conformità con una Mila asseverata o la certificazione assorbita dalle asseverazioni sul rispetto dei requisiti tecnici e la congruità delle spese.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Rimodulazioni TIM, importante novità in arrivo per tutti i clienti

Superbonus 110%, tutte le possibili novità in arrivo

superbonus 110% proroga
Ecco cosa potrebbe cambiare per la maxi agevolazione fiscale (Getty Images)

Tante novità potrebbero presto arrivare per ciò che riguarda il Superbonus 110%, maxi detrazione fiscale per agevolare i lavori di miglioramento del patrimonio edilizio. Due le ipotesi al vaglio dal Governo, volte a velocizzare il lungo iter burocratico attualmente richiesto per completare la domanda ed ottenere il bonus. Presentando un certificato di conformità, verrebbe eliminato l’obbligo per i tecnici di attestare alcuni dati sullo stato legittimo dell’immobile. Per tutti gli immobili che non richiedono opere di ristrutturazione, ma sola manutenzione, l’ipotesi che potrebbe prender piede è quella della Cila.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Dagli AirTag all’iMac colorato: ecco le novità di Apple

Si discute anche della sburocratizzazione dell’iter per l’apertura di molti cantieri, possibile con l’accelerazione della Valutazione di impatto ambientale (Via). Intanto, la prima modifica effettiva è la proroga del Superbonus 110% fino al 2023. Le prime scadenze erano infatti fissate per il 30 giugno 2022 con le abitazioni singole e sei mesi in più per i lavori in condominio. Prevista anche un’aliquota unica del 75% per quelle agevolazioni con i bonus ristrutturazione, oltre all’ecobonus e sismabonus o bonus facciate.