Soda caustica nell’acqua: hacker tenta di avvelenare una città

Alle stelle i livelli di soda caustica nelle tubature dell’acqua di Oldsmar, in Florida: sabotaggio da remoto eseguito da un hacker ma fermato in tempo da un operatore della rete idrica.

Soda caustica Sceriffo Pinellas Hacker avvelena acqua
Lo sceriffo della contea di Pinellas (tampabay.com)

Un hacker è riuscito a penetrare nel sistema informatico che gestisce la rete idrica della citta di Oldsmar, in Florida, e a modificare i parametri di trattamento dell’acqua, innalzando la presenza di soda caustica a livelli capaci di avvelenare l’intera città. Fortunatamente, un operatore della rete idrica ha individuato la breach in diretta, riportando subito i parametri nella norma.

L’episodio dai connotati terroristici è avvenuto venerdì 5 febbraio a circa una trentina di kilometri da Tampa, e ha messo a repentaglio la salute dell’intera cittadinanza. L’idrossido di sodio, meglio conosciuto come soda caustica, è presente in quantità minime nell’acqua potabile per tenere sotto controllo il livello di acidità. Secondo quanto ha spiegato lo sceriffo della contea di Pinellas, di cui Oldsmar fa parte, l’hacker ha aumentato il parametro relativo alla sostanza da 100 parti per milione a 11.100 parti per milione.

Soda caustica nell’acqua potabile: si rischia anche la morte

Soda Caustica Hacker cappuccio
Un hacker manomette la rete idrica, indagano FBI e Servizi Segreti (Pixabay)

Una soglia di una pericolosità a dir poco inaudita, vista la capacità corrosiva della soda caustica. A contatto con l’acqua, la sostanza è in grado di causare ustioni gravi ed è potenzialmente letale se ingerita. Fra i sintomi da avvelenamento da soda caustica ci sono dolori addominali severi, ustioni all’esofago e allo stomaco, difficoltà respiratorie, infiammazione polmonare, pressione bassa e perdita della vista.

PROVA A LEGGERE ANCHE>>>Tesla ha investito 1.5 miliardi di dollari in criptovalute

In una conferenza stampa, il rappresentante delle forze dell’ordine ha spiegato che il sistema ha i suoi anticorpi e avrebbe rilevato l’abnorme livello della sostanza ben prima che l’acqua avvelenata potesse raggiungere la cittadinanza. Nel frattempo il software di accesso remoto è stato temporaneamente eliminato.

TI POTREBBE INTERESSARE—>MagSafe e iPhone 12, quando la tecnologia può presentare rischi per la salute

Su quanto accaduto stanno investigando l’ufficio dello sceriffo della contea, l’FBI e i servizi segreti. Il senatore eletto in Florida, Marco Rubio, non ha esitato a definire il crimine come un attacco alla sicurezza nazionale, esortando l’FBI a fornire tutte le risorse necessarie per venirne a capo.