Snapchat, giro di vite: un nuovo sistema di controllo per ragazzi e ragazze

Fra il dire e il fare c’è di mezzo Snapchat. Nell’anno della decade, l’applicazione multimediale per smartphone e tablet ideata da tre studenti dell’Università di Stanford, Evan Spiegel, Bobby Murphy e Reggie Brown, fa un bel giro di vite per portare maggiore sicurezza.

Una delle dieci piattaforme più cliccate nel 2021 ha annunciato nuovi controlli parentali in arrivo sul social network, la cui caratteristica principale è consentire agli utenti della propria rete di inviare messaggi di testo, foto e video, come altri sociali, visualizzabili soltanto per 24 ore.

Snapchat 20220120 CELL
Snapchat, ecco cosa aspettarsi quest’anno – Adobe Stock

Snapchat svilupperà delle opzioni per limitare i suggerimenti di amici per gli utenti adolescenti in modo che gli altri, in primis gli sconosciuti, non trovino facilmente gli account dell’app, in cui si può scrivere in 22 lingue diverse.

Niente più account per gli utenti fra i 13 e i 17 anni. Le nuove regole

Snapchat 20220120 cell2
Snapchat introduce nuove restrizioni per la sicurezza dei suoi utenti – Adobe Stock

Come riportato da Engadget, Snapchat non mostrerà più gli account degli utenti di età compresa tra 13 e 17 anni come suggerimenti per altri utenti, a meno che non abbiano un certo numero di amici in comune. Questo non impedirà certamente agli sconosciuti di aggiungere adolescenti sul social network, ma renderà sicuramente più difficile chattare con adolescenti che non conoscono.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp aggiunge una comoda novità ai messaggi audio

Di recente abbiamo aggiunto una nuova protezione”. Ovvero “aggiunta rapida”. Il social network californiano si spiega meglio, entrando nei particolari: “La nostra funzione di suggerimento di amici, è sviluppata per proteggere ulteriormente i ragazzi dai 13 ai 17 anni. Per essere individuabili in Aggiunta rapida da qualcun altro, gli utenti di età inferiore ai 18 anni dovranno avere un certo numero di amici in comune con quella persona, assicurandosi ulteriormente che sia un amico che conoscono nella vita reale”.

LEGGI ANCHE >>> Galaxy S21 FE in super sconto: a questo prezzo è da acquistare al volo

Una mossa abbastanza chiara, quasi ovvia, per due ordini di motivi: la sicurezza chiaramente in primo piano, la sicurezza per i milioni di adolescenti che pullulano il fatato mondo di Snapchat.

La scelta del social statunitense rientra negli sforzi per combattere l'”epidemia di fentanil”, poiché il social network è stato accusato di non essere riuscito a prevenire i “contenuti correlati alla droga”.

Snapchat si sta adoperando tantissimo in quest’ottica, migliorando l’esperienza della sua Intelligenza Artificiale, per rilevare tali contenuti, oltre a collaborare con le forze dell’ordine per migliorare i tempi di risposta alle richieste delle forze dell’ordine.

Inoltre – fa sapere ufficialmente Snapchat – continuiamo a collaborare con esperti per aggiornare regolarmente l’elenco dei termini gergali e relativi alla droga che impediamo di essere visibili in Snapchat. Si tratta di uno sforzo costante e continuo – continua – che non solo impedisce agli Snapchatter di ottenere risultati di ricerca per quei termini, ma fa anche emergere in modo proattivo le risorse educative degli esperti nel nostro strumento Heads Up”.