Smartphone Xiaomi a fine corsa: ecco i modelli che non saranno più aggiornati da novembre

La Mi Community cinese ha annunciato la fine del supporto software per alcuni smartphone Xiaomi.

Smartphone Xiaomi non più aggiornati
Gli smartphone Xiaomi a fine supporto (AdobeStock)

Xiaomi ha recentemente annunciato la propria volontà di cambiare registro sotto il fronte degli aggiornamenti software, estendendo il periodo di supporto dei più recenti Mi 11T e dei prossimi flagship dell’azienda cinese. Se da un lato assistiamo dunque ad un miglioramento su un campo certamente di rilievo, dall’altro lato dobbiamo purtroppo fare i conti con la conclusione del ciclo di update per alcuni degli smartphone più datati commercializzati dal gigante di Shenzhen.

Come si evince da un recente post della Mi Community cinese, i possessori dell’intera serie Xiaomi Mi 9 e di Redmi Note 8 Pro/Redmi Note 8 non riceveranno più aggiornamenti software a partire dal prossimo 27 novembre. Detto in altri termini, questi dispositivi non saranno aggiornati alla prossima MIUI 13, il cui debutto dovrebbe inverarsi a inizio 2022. L’annuncio in questione riguarda i i soli modelli commercializzati in Cina, ma è probabile che possa anche interessare – in attesa di avere conferme ufficiali – i dispositivi disponibili anche nel Vecchio Continente. Peraltro, questi smartphone erano già stati tagliati fuori nella lista non ufficiale dei device in predicato di ricevere la nuova MIUI 13.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Smartphone a “rata zero”: i dettagli e i dispositivi compatibili con la ghiotta offerta Vodafone

Smartphone Xiaomi, la lista dei modelli che non saranno più aggiornati

Smartphone Xiaomi non più aggiornati
L’intera serie Mi 9 non sarà più aggiornata in Cina (AdobeStock)

La scelta di interrompere la distribuzione degli aggiornamenti era tutto sommato scontata, dal momento che trattasi di smartphone che hanno superato i due anni di supporto software, così come previsto dalle politiche Xiaomi e dalla quasi totalità dei produttori Android. Dispositivi ancora validissimi per l’uso quotidiano, eppure “soffocati” da strategie di supporto che purtroppo vengono pesantemente condizionate dalle politiche delle aziende produttrici dei chip (Qualcomm e MediaTek, tanto per intenderci): in questo senso, gli OEM hanno talvolta poco margine di manovra se “dall’alto” c’è chi pone in partenza alcuni diktat. L’auspicio è che in futuro si possa migliorare su questo punto e la strada intrapresa da Xiaomi con Mi 11T è certamente degna di rilievo.

Tornando all’argomento principale, dal prossimo 27 novembre non saranno più aggiornati i modelli cinesi degli smartphone Xiaomi riepilogati appresso:

  • Xiaomi Mi 9
  • Xiaomi Mi 9T
  • Xiaomi Mi 9T Pro
  • Xiaomi Mi 9 Lite
  • Xiaomi Mi 9 SE
  • Redmi Note 8
  • Redmi Note 8 Pro

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Instagram nel segno dell’integrazione: importanti novità in arrivo con l’ultimo aggiornamento

Attendiamo comunicazioni ufficiali per quanto riguarda i modelli commercializzati in Europa. Ad esempio, Xiaomi Mi 9 ha debuttato con Android 9 e MIUI 10 e soltanto di recente ha ricevuto l’ultimo Android 11 con interfaccia MIUI 12.5,