Smartphone senza porte in arrivo nei negozi: la ricarica solo wireless è sempre più vicina

Addio ai cavi di ricarica? Un grande produttore ha rivelato che gli smartphone senza porte potrebbero arrivare sul mercato entro un anno: la ricarica solo wireless sarà il nuovo standard.

Smartphone senza porte
Uno smartphone con apposito dispositivo per la ricarica wireless (Unsplash)

Se molti possessori di smartphone con ricarica wireless preferiscono mantenere le modalità tradizionali, chi per abitudine, chi per risparmiare sul dispositivo di ricarica, potrebbero presto trovarsi senza questa possibilità di scelta: i principali produttori sembrano puntare verso l’innovazione totale, con una nuova generazione di smartphone senza porte.

Le indiscrezioni arrivano direttamente da Xiaomi, che ha rivelato che i primi dispositivi senza porte per la ricarica potrebbero arrivare sul mercato già dall’anno prossimo. L’esperienza Meizu Zero e dei prototipi sviluppati fin’ora sono solo i primi passi di una tecnologia che potrebbe diventare sempre più comune, con funzionalità ottimizzate per promuoverne un utilizzo molto più diffuso a partire dal prossimo futuro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple potrebbe cedere all’USB-C? Il design dei nuovi dispositivi sembra suggerirlo

Xiaomi: smartphone senza porte di ricarica diventeranno sempre più comuni

Magsafe ricarica wireless
Magsafe, il dispositivo di Apple per la ricarica wireless (Unsplash)

La mancanza di dispositivi ricaricabili solo in modalità wireless non sarebbe indicativa di uno scarso interesse nei confronti di questa innovazione, ha suggerito Xiaomi. Piuttosto, le motivazioni dell’impopolarità di questa tecnologia sarebbero da ricercare nelle mancanze della tecnologia stessa, che non è stata perfezionata per un uso comune e soffre particolarmente della lentezza della ricarica, comparata a quella tramite cavo. Non solo gli utenti troverebbero più conveniente ricaricare i propri smartphone tramite cavo per una semplice questione di efficienza, ma anche per comodità: poche stazioni e colonnine di ricarica pubbliche offrono l’opzione wireless e, nel rischio di restare a secco, è più prudente avere sempre con sé un cavo.

Ma la tecnologia avanza, si sviluppa e migliora ogni giorno, e Xiaomi crede fermamente che le case di produzione possano affrontare questi ostacoli e risolverli in modo da aprire la strada ad una diffusione ben più ampia della ricarica wireless, ed abbandonare definitivamente il cavo. Molto presto, avvisa il produttore cinese, dispositivi e gadget ricaricabili solo tramite modalità wireless diventeranno comuni.

LEGGI ANCHE >>> Smartphone: il mercato parla chiaro: queste le big. Crollo Huawei