Smartphone Huawei, la novità che tutti aspettavano: arrivano i pagamenti contactless

Grazie alla patnership con Curve, gli smartphone Huawei dotati dei servizi HMS potranno finalmente effettuare i pagamenti contactless. E c’è subito una interessante promozione

Huawei non vuole restare indietro nella sfida al vertice del settore mobile, lavorando con assoluto impegno tanto all’hardware che al software. Due partite che si legano vicendevolmente, come dimostra l’uscita del primo “flip-phone” del produttore cinese e la crescita qualitativa e quantitativa di AppGallery, lo store ufficiale dove scaricare le app sugli smartphone Huawei dotati dei servizi HMS (Huawei Mobile Services). Adesso è la volta di un’altra novità destinata a render completa la proposta del sodalizio cinese: i pagamenti contactless tramite NFC.

Smartphone Huawei Curve pagamenti contactless
Gli smartphone Huawei dotati dei servizi HMS guadagnano i pagamenti contactless tramite Curve (Unsplash)

Si tratta di una lacuna da tempo presente sui dispositivi mobili abilitati esclusivamente a utilizzare i servizi Huawei, ma che il gigante di Shenzhen sembra aver finalmente bypassato grazie a una patnership con Curve, un “contenitore” di carte di credito e debito con appoggio ai circuiti Visa e Mastercard che funziona in modo molto simile a Google Pay e App Pay, di fatto inaccessibili sugli smartphone Huawei. La notizia è stata anticipata dall’affidabile GSMArena.

LEGGI ANCHE >>> Xiaomi si espande: un nuovo brevetto cambia la funzionalità dello schermo

Smartphone Huawei con HMS, come effettuare i pagamenti contactless

Smartphone Huawei Curve pagamenti contactless
Curve è disponibile su AppGallery (Unsplash)

Per poter abilitare i pagamenti contactless sugli smartphone Huawei con a bordo i servizi HMS sarà sufficiente scaricare l’app Curve da AppGallery e procedere con la registrazione al servizio. Al fine di incentivare gli utenti, la società cinese ha lanciato una ragguardevole iniziativa che permetterà di ottenere un rimborso dell’1% sugli acquisti e del 5% sugli acquisti effettuati attraverso l’AppGallery. Il periodo promozionale si protrarrà per i primi trenta giorni, essendo per l’appunto pensato per invogliare i consumatori a scaricare e provare l’app Curve.

LEGGI ANCHE >>> Google Play amplia l’esperienza nel gaming: nuovi giochi sono disponibili su Windows VIDEO

Curve riprende gran parte delle funzionalità presenti sulle app bancarie alternative e può fregiarsi di una certa completezza. Il servizio è impreziosito da un’opzione che permetterà di spostare, entro 14 giorni dall’operazione, l’addebito di un acquisto su una carta diversa da quella utilizzata per il pagamento. Curve è disponibile sia in versione gratuita che a pagamento (nel caso di specie sarà necessario sborsare 9,99 euro al mese), con il vantaggio in quest’ultimo caso di poter sfruttare alcuni servizi accessori come l’assicurazione sui viaggi.