Smartphone ancora più resistenti all’acqua: ci pensa Samsung

E’ sempre stato un marchio capace di sperimentare, innovarsi, a volte rischiare come nel caso dell’all-in sui pieghevoli (basto pensare che Apple ancora tentenna), e tante scommesse sono state vinte da Samsung. Il colosso sudcoreano si starebbe concentrando su smartphone ancora più resistenti all’acqua.

Samsung (Adobe Stock)
Samsung (Adobe Stock)

La multinazionale asiatica, fondata da Lee Byung-chul nell’ormai lontano 1938, starebbe pensando a come portare gli smartphone ultra resistenti all’acqua, anche nei suoi cellulari di fascia media. Una scelta in un certo qual modo che va contro corrente, rispetto al tradizionale modus operandi dei sudcoreani.

Samsung, infatti, tende sempre a filtrare le funzionalità del suo smartphone di punta fino ai modelli Galaxy A, di fascia media e economici. Stavolta potrebbe essere diverso per i cellulari più economici, capaci di ottenere display ad alta frequenza di aggiornamento, sensori della fotocamera più grandi. Ed è proprio in contesto che arriva un report che suggerisce come Samsung stia puntando sulla resistenza all’acqua come l’ultima funzionalità aggiunta alle sue offerte di budget nel 2022.

Samsung, 4 modelli dotati di protezioni IP67

Galaxy Serie S (Adobe Stock)
Galaxy Serie S (Adobe Stock)

Secondo The Elec, almeno quattro modelli Samsung Galaxy A saranno dotati di corpi resistenti all’acqua il prossimo anno. Tre di questi modelli sono forse ovvi. I Galaxy A73 e A53 potrebbero ottenere il grado di protezione IP67 dei loro predecessori. Il quarto è da scegliere, anche se Samsung avrebbe individuato nel Galaxy A33 uno dei papabili smartphone per il nuovo aggiornamento in vista del nuovo anno. Se così fosse, il Galaxy A33 potrebbe essere il telefonino più economico di Samsung ad avere una classificazione IP molto alta rispetto al suo costo.

LEGGI ANCHE >>> TIM offre 100 Giga al mese per 3 mesi: ecco come ottenerli subito

Questo aggiornamento potrebbe altresì smussare un angolo spigoloso, forse l’unico per l’ottimo Samsung Galaxy A32 5G, che ha ricevuto moltissimi consensi al netto di quel design scivoloso, dei problemi di riscaldamento durante le attività intense e della ricarica tardiva. Tutti difetti che sparirebbero d’incanto, partendo dal presupposto che trattasi di problemi minori se si considera lo smartphone nel suo insieme. Una classificazione IP migliorerebbe notevolmente, che fa rima con certamente, il suo successore, previsto per il 2022.

LEGGI ANCHE >>> L’immortale Nokia 3310 diventa adesso una (gustosissima) torta

C’è da dire che le valutazioni di resistenza all’acqua non sono troppo comuni nelle fasce di prezzo più basse. L’inclusione potrebbe dare ai contendenti del budget di Samsung un altro vantaggio rispetto alla concorrenza di artisti del calibro di Xiaomi.

Tuttavia, la resistenza all’acqua potrebbe venire a scapito di un’altra caratteristica amata: i rendering trapelati del Galaxy A33 pubblicati a novembre sembrano mostrare il telefono senza jack per le cuffie. Si perderebbe da una parte, ma si guadagnerebbe dall’altra.