Sky, rivoluzione o evoluzione? Aspettando aprile, sbarca Apple TV in Italia

La sconfitta, tutto sommato ben ammortizzata nelle Idi di Marzo che hanno portato in auge DAZN e Tim nell’ambito dei diritti tv del calcio di Serie A (e non solo) per il prossimo triennio, ha segnato alla fine un punto di svolta per Sky.

Apple Tv (Adobe Stock)
Apple Tv (Adobe Stock)

La piattaforma televisiva italiana a pagamento, che dal 2015 trasmette il proprio bouquet di canali anche tramite tecnologia IPTV, attraverso la rete in fibra ottica e VDSL2 italiana mediante un set-top box e una smart card abilitata, visibile anche a San Marino e a Città del Vaticano, sta rivoluzionando se stessa, per evolversi e restare leader nel settore delle comunicazione, in un’era dove lo streaming è diventato consuetudine.

Dall’1 aprile, SKY abbandonerà del tutto il digitale terrestre, che nel frattempo sta viaggiando verso lo switch (previsto per fine 2022) ratificato dall’avvento del DVB-T2 (un digitale in pratica si seconda generazione), ma nel frattempo accoglie la Apple TV, il media center prodotto dal colosso di Cupertino per riprodurre musica, video, i podcast presenti nella libreria di iTunes, e molto altro.

Costi e installazione: come funziona Apple TV+

Apple (Adobe Stock)
Apple porta in Italia Apple Tv+ (Adobe Stock)

Con l’app Apple TV+ guardi in streaming tutte le produzioni Apple Original: serie originali premiate dalla critica, film drammatici e commedie, documentari imperdibili, programmi per bambini e tanto altro, con nuove uscite ogni mese”. E’ proprio Sky ad annunciare l’importante novità, disponibile in Italia in inverno, prima della rivoluzione ibrida che sboccerà in primavera con lo Sky Box Q, un po’ tv via internet un po’ via etere.

LEGGI ANCHE >>> Crash di WhatsApp su iPhone, un bug ha causato problemi agli utenti

L’app Apple TV+ sarà presente su Sky Q all’interno della My Q e nella sezione App, ma senza solcare percorsi facili sì, ma di fatto inutili, basterà accedervi tramite il controllo vocale del telecomando di Sky Q. Sarà sufficiente entrare con il tuo ID Apple e configurarlo per la visione dal tuo Sky Q.

LEGGI ANCHE >>> Unieuro e PayPal insieme per una super promozione: risparmio di ben 10 euro

Chi non ha un account AppleTV+, può crearlo direttamente da Sky Q, accedendo a AppleTV+ e seguendo le istruzioni che appaiono nel video, un’alternativa è data anche dal portale stesso di Apple TV+. Un appunto: il servizio Apple TV+ non è offerto da Sky, bensì dal colosso di Cupertino sulla base dei Termini e condizioni d’uso previsti dalla piattaforma, reperibili sul sito stesso di Apple. Il servizio non è gratuito, attenzione: solo la prima settimana non si paga nulla, poi costa 4,99 euro al mese e consente di accedere in streaming a tutte le produzioni Apple Original.

Si viaggia così, dunque, verso aprile 2022, quando Sky inizierà di fatto la sua rivoluzione, cambiando con un servizio che combinerà internet e la programmazione tradizionale dei canali, unite dal box Sky Q compatto, spedito gratuitamente a casa degli abbonati. E con il quale si potranno vedere Disney+, Prime Video, Netflix, YouTube e Kids, Mediaset Play e Spotify, VEVO, RTL 102.5 Play e Giochi di Play.Works: giochi gratuiti per tutta la famiglia.

Se sarà evoluzione, lo diranno gli utenti. Nel frattempo la rivoluzione si sta preparando, anche con l’entrata in scena di Apple TV.