Serie A, Amazon vuole comprare i diritti: le possibili variazioni sul prezzo

prime video novembre
Amazon Prime Video, svelate le uscite di novembre (Adobe Stock)

Serie A, Amazon parteciperà all’asta per i diritti TV. Ecco come e soprattutto cosa potrebbe cambiare.

La Serie A sta acquistando un nuovo prestigio dopo le ultime tre sessioni di calciomercato. La Juventus ha acquistato Cristiano Ronaldo, l’Inter Romelu Lukaku, il Napoli una star per la Nigeria e la Francia come Oshimen. Le squadre si stanno rinforzando, soprattutto nell’alta classifica, e questo sta attirando l’attenzione di diverse persone e tantissimi fan in tutto il mondo. Ed è per questo motivo che Amazon si sta inserendo per acquistare i diritti TV della Serie A. Nelle prossime settimane, infatti, ci sarà un’asta per comprendere a chi girare una parte di quello che era il pacchetto Sky, che la rete satellitare ha perso per una decisione aziendale. Sky, infatti, non ha più l’esclusiva sulla trasmissione via internet delle partite del massimo campionato italiano. Ed ecco che Amazon si unisce a Netflix per la corsa all’acquisizione dei diritti.

LEGGI ANCHE —> Vodafone, iPhone 12 e 12 Pro disponibili a rate

Serie A, Amazon vuole comprare i diritti: le possibili variazioni sul prezzo

Amazon ha già acquistato i diritti per la trasmissione via internet della Champions League dal 2021 al 2023. Parliamo di un’acquisizione interessante, che certamente getta un importante precedente e che potrebbe spingere a nuove aste e nuovi interessati in futuro. Ora, però, il gigante di Jeff Bezos è interessato ai diritti di trasmissione della Serie A, che Sky non ha più per quanto concerne internet. E questo come varierà i prezzi? Secondo La Gazzetta dello Sport non ci dovrebbero essere importanti modifiche. Per i clienti Sky, i prezzi dovrebbero essere sempre gli stessi, mentre non ci sono certezze per i clienti Amazon. Se Bezos facesse rientrare anche la Serie A nel pacchetto Amazon Prime certamente potrebbero esserci tantissimi nuovi abbonati nei prossimi mesi.

LEGGI ANCHE –> iPhone 12 disponibile da oggi, finiscono le attese dei prorder