Se compri un iPhone o un Samsung in questi Paesi, il risparmio è garantito

Ad influire sul prezzo di uno smartphone, c’è anche il Paese nel quale lo si acquista. Ecco come risparmiare su un iPhone o un Samsung

iPhone samsung
È spuntata una classifica con i Paesi nei quali si risparmia o si spende di più per l’acquisto di uno smartphone (Adobe Stock)

Ad oggi, acquistare un nuovo smartphone comporta una spesa sempre più onerosa. Ci sono tantissimi fattori che influiscono sul prezzo, un sacco di variabili che fanno tendere i consumatori verso un’azienda piuttosto che un’altra.

Forse non ci avete mai pensato, ma anche i Paesi nei quali si acquista un device influiscono sul prezzo finale. Il servizio di noleggio Grover ha deciso di darci una mano in questo senso, stilando una sorta di classifica con i prezzi dei principali prodotti tech presso le grandi catene di vendita al dettaglio in 50 paesi diversi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Samsung Galaxy S21 FE confermatissimo: arrivano le foto ufficiali

iPhone e Samsung, comprali in questi Paesi per risparmiare

smartphone economici Samsung fotocamera
Ecco alcuni interessanti dati legati a Samsung ed iPhone (Unsplash)

Come anticipato poc’anzi, Grover ha stilato una tabella con i prezzi di mercato dei principali prodotti tech nelle catene di elettronica di 50 Paesi. Secondo i dati ottenuti, il posto peggiore in assoluto dove acquistare un Samsung è la Bielorussia. Si parla di un rincaro che può addirittura sfiorare il 40% in più rispetto al prezzo medio globale. Situazione simile in Canada, con un aumento del 39%. Chiudono la classifica Argentina, Irlanda e Grecia. Situazione inversa in Corea del Sud, dove si potrebbe ottenere un risparmio del 35% sul prezzo medio. Situazione simile in Indonesia, Nuova Zelanda, Colombia ed Hong Kong.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Apple starebbe lavorando ad un drone: lo ha svelato un rumor

Situazione decisamente simile anche per ciò che riguarda gli iPhone. Pensate che, acquistandone uno in Argentina, potreste andare incontro ad un aumento sul prezzo medio del 161%! Secondo posto per il Brasile col 60%, mentre a chiudere il podio ci pensa la Colombia con il 41%. Se volete risparmiare, invece, la scelta giusta è la Bulgaria. Si parla di un prezzo inferiore del 38% rispetto alla media. Seguono gli USA col -21% e Hong Kong col -18%.