Samsung stravolge l’assetto societario: sparisce la divisione Mobile

Il comparto cellulari del gigante sudcoreano non esiste più in quanto tale e converge in Samsung Electronics, confermando lo shift strategico verso la produzione dei microprocessori.

Samsung Galaxy S21 e S21 07122021 cellulari.it (Adobe Stock)
Samsung Galaxy S21 e S21 Ultra 5G (Adobe Stock)

Samsung ha deciso di dismettere Samsung Mobile così com’era strutturata fino ad oggi. Una decisione che salta senz’altro all’occhio quando si parla del produttore che probabilmente con il Galaxy S21 vanta lo smartphone Android top di gamma più performante al mondo. A guardare bene, però, la svolta rientra a pieno nella strategia societaria, sempre più improntata a proporsi come leader di mercato nella creazione di microprocessori, ovvero il settore più redditizio secondo i documenti finanziari dell’azienda.

Samsung Mobile viene inglobata da Samsung Electronics, la divisione che produce TV ed elettrodomestici. Naturalmente alla base della scelta non può non esserci la considerazione che l’equity nutre nei confronti del numero uno del Visual Display business, Jong-hee Han, considerato l’artefice del successo dei televisori Samsung, ai vertici del settore negli ultimi 15 anni. A Seul sperano che il manager possa determinare un exploit altrettanto eclatante con gli smartphone.

Samsung diventa più minimal e punta forte sui chip

Il microprocessore Exynos, made in Samsung 07122021 cellulari.it (Adobe Stock)
Il microprocessore Exynos, made in Samsung (Adobe Stock)

TI POTREBBE INTERESSARE>>>Samsung rilancia una promo sugli smartphone: super valutazione dell’usato

E infatti JH è diventato uno dei due attuali co-CEO della compagnia. Per la precisione, a lui spetta il timone della nuova SET Division, comprensiva per l’appunto di Electronics e Mobile. L’altro nuovo CEO è Kyehyun Kyung, ex boss di Samsung Electro-Mechanics e ora alla guida di Device Solutions, ovvero il ramo dell’azienda che si occupa di semiconduttori e SoC. Si tratta del più radicale rimescolamento societario in casa Samsung dal 2017, l’epoca della tripartizione fra Elettronica, smartphones e semiconduttori.

LEGGI ANCHE—>Google TV, arriva un nuovo servizio a costo zero: centinaia di canali in diretta gratis

Da oggi in poi, dunque, Samsung sceglie una struttura più snella e immaginiamo più agile. Da una parte ci sono i prodotti di consumo di SET, in cui confluiscono anche i dispositivi personali, dall’altra il mercato delle componenti con i microprocessori. Da segnalare che è stato appuntato anche un nuovo Chief Financial Officer, Hark Kyu Park, oltre ai responsabili degli uffici nordamericani per entrambe le divisioni SET e DS.