Samsung Galaxy M62, una batteria gigantesca per gli utenti tuttofare

Samsung Galaxy M62 andrà presto a rimpinguare il segmento degli smartphone di fascia media, mettendo in mostra la sua peculiarità maggiormente distintiva: una batteria gigantesca, pronta a soddisfare le esigenze dei consumatori alla ricerca di un dispositivo “tuttofare”.

Samsung Galaxy M62 phablet Android
(AdobeStock)

Dopo aver ufficializzato i primi smartphone top di gamma del 2021, Samsung sta adesso intensificando i lavori propedeutici al debutto di dispositivi appartenenti alla fascia intermedia del mercato mobile. Stando alle ultime indiscrezioni raccolte in rete, il produttore coreano ha infatti in programma l’imminente lancio di un nuovo smartphone iscritto all’interno dell’apprezzata serie M. Eloquente è, in questo senso, la recente certificazione di un inedito dispositivo contrassegnato dal numero di modello “SM-M625F” ed impreziosito da una batteria generosissima, come d’altronde da tradizione della gamma di prodotti messa a punto dal colosso di Seoul.

Lo smartphone dovrebbe essere commercializzato sotto l’appellativo di Samsung Galaxy M62 e farà sfoggio di una scheda tecnica fortemente improntata sotto il versante del rapporto qualità-prezzo, in virtù di componentistiche tutto sommato interessanti. Una riprova è offerta dalla certificazione FCC, che ha svelato gran parte delle specifiche tecniche del dispositivo, ivi compreso il supporto alla doppia SIM.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> WhatsApp cambia ancora: nuove modifiche all’informativa sulla privacy

Galaxy M62 avrà una confezione di vendita “tradizionale”

Samsung Galaxy M62 batteria
Un dispositivo Samsung (PixaBay)

In primo luogo, colpisce l’implementazione di un modulo batteria da ben 7.000mAh che pone il prodotto in questione nel novero dei phablet Android, categoria attenzionata soprattutto da quei consumatori che sono alla ricerca di un dispositivo “tuttofare”, ossia in grado di coniugare l’aspetto multimediale (visione di filmati, ma anche navigazione su Internet) con le più tradizionali funzioni dei vecchi telefoni cellulari (dunque chiamate e messaggi). Apprezzabile è altresì la presenza di un jack audio da 3,5 millimetri (che ben si sposa con le prerogative principali del terminale, per l’appunto fortemente sbilanciato verso la fruizione di contenuti video), mentre non sembrerebbero esservi variazioni rispetto alla strategia inaugurata con i nuovi Galaxy S21: nel caso di specie, la confezione di vendita di Galaxy M62 sarà contornata dall’inserimento di un caricabatterie (dalla potenza di 25W, per inciso lo stesso dei vecchi Galaxy S20 e Galaxy Note 20) e delle cuffie (verosimilmente le medesime della Galaxy A).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sky aggiunge un nuovo canale: di cosa si tratta e quando sarà disponibile

Con riguardo invece alle caratteristiche hardware, Samsung Galaxy M62 dovrebbe essere animato – stando ad alcune rilevazioni condotte su GeekBench – dal processore Exynos 9825, opportunamente accoppiato da 6 gigabyte di memoria RAM e addirittura 256 gigabyte di spazio di archiviazione interno. Una rarità, se vogliamo, negli smartphone Android di fascia media. L’ufficializzazione del nuovo dispositivo firmato Samsung dovrebbe essere attesa già nelle prossime settimane: da definire, invece, prezzi e data di inizio vendite.