Samsung annuncia nuovo sensore fotografico: nasce il 33D

Samsung ha annunciato il sensore fotografico 33D, che promette un importante passo avanti per le proprie camere.

Samsung è tra le azienda più importanti e di punta quando si parla di innovazione tecnologica, e non sta facendo altro che confermarlo a tutti con nuovi importanti investimenti. In particolare la casa della Corea del Sud ha da poco annunciato l’arrivo di un sensore per fotocamera di prossima generazione, che potrebbe cambiare per sempre la qualità delle registrazione, gettando uno standard. Parliamo di un qualcosa di nuovo e di innovativo, che potrebbe mettere una certa distanza tra Samsung e la concorrenza, che potrebbe presto dover affannarsi per recuperare il terreno e seguire la linea tracciata dal marchio asiatico. Ancora una volta. In particolare infatti dalla Corea del Sud è stato annunciata una nuova tecnologia con un sensore fotocamera in 33D. Ecco come funziona.

LEGGI ANCHE —> WhatsApp, funzione per pagare in India tramite 160 banche

Samsung annuncia nuovo sensore fotografico: nasce il 33D

Il nome completo della tecnologia in questione presentata da Samsung è Deep Trench Isolation (DTI) Isocell Vizion 33D. Parliamo di un nuovo modo di catturare ed elaborare l’immagine, con una resa incredibilmente superiore. Questo nuovo tipo ti tecnologia permette infatti di isolare singolarmente i pixel aumentando lo spazio che intercorre tra di loro. In questo modo la resa visiva è di qualità veramente alta, con le immagini che dovrebbero risaltare ed essere molto più tridimensionali. La camera calcolerà in tempo reale la distanza dell’obiettivo primario da tutti gli altri oggetti, utilizzando quindi questo isolamento dei pixel per dare tanta profondità alla ripresa, che si tratta di una fotografia o di un filmato. Una tecnologia che se applicata sempre più spesso getterà inevitabilmente uno standard, ora aspettiamo di vederla in azione su uno smartphone di Samsung.

LEGGI ANCHE —>  WhatsApp, la versione beta nasconde una novità relativa ai contatti