Redmi Note 11 ufficiale: sono questi i nuovi best-buy della fascia media?

Xiaomi presenta in Cina la nuova serie Redmi Note 11, impreziosita quest’anno da evidenti migliorie e da un inedito modello Pro Plus destinato a mettere in riga tutti gli smartphone Android di fascia media (e non solo) per la presenza di una caratteristica esclusiva

Redmi Note 11 ufficiale smartphone
Xiaomi presenta in Cina i nuovi Redmi Note 11 (Screenshot)

Xiaomi punta a rivoluzionare gli smartphone Android di fascia media, elevandone le specifiche tecniche e avvicinando l’esperienza d’uso a quella tipica dei flagship. Il produttore di Shenzhen ha annunciato in Cina l’esordio della nuova serie Redmi Note 11, certamente attesa in futuro anche in versione global e in Italia, sebbene in date e tempistiche ancora tutte da svelare.

Per il momento accontentiamoci delle caratteristiche tecniche e delle novità salienti, con in testa l’inedito modello Note 11 Pro Plus che ambisce a recitare il ruolo di miglior smartphone di fascia media, ritoccando verso l’alto le peculiarità distintive della versione Pro.

Partendo dal modello base, spicca innanzitutto la presenza di uno schermo LCD da 6,6 pollici a risoluzione Full-HD e frequenza di aggiornamento di 90Hz. Il “motore” è il MediaTek Dimensity 810 con supporto al 5G, accoppiato da diversi tagli di memoria e archiviazione (almeno 4 gigabyte di memoria RAM e 128 GB di storage) e da un rinnovato sensore fotografico da 50 megapixel. Ragguardevole è anche la batteria da 5.000 mAh con pieno supporto alla ricarica rapida da 33 watt e l’immancabile ingresso jack da 3.5 millimetri, come già annunciato negli scorsi giorni da Xiaomi.

LEGGI ANCHE>>>TIM, ecco quando potrebbe partire lo switch off del 3G: tutte le mosse dell’operatore

Xiaomi porta i 120 watt sugli smartphone Android di fascia media

Redmi Note 11 ufficiale smartphone
Redmi Note 11 Pro Plus avrà una ricarica rapida da 120 watt (Screenshot Blog Mi)

Ancor più interessante Redmi Note 11 Pro, impreziosito da un pannello OLED e refresh rate da 120Hz, sulla falsariga del modello dello scorso anno. Il processore è più potente (si tratta del MediaTek Dimensity 920) e migliora anche il comparto fotografico, stante la presenza di un sensore principale da 108 megapixel con tecnologia pixel binning 9 in 1 e fotocamera selfie da 16 megapixel. L’elemento di assoluto rilievo è tuttavia l’audio e la ricarica: nel primo caso spicca la presenza di due speaker simmetrici ingegnerizzati da JBL con supporto al Dolby Atmos, mentre con riguardo al faste charge segnaliamo l’inclusione di una ricarica da 67 watt che permetterà di ricaricare integralmente lo smartphone in appena 43 minuti.

LEGGI ANCHE>>>Come ti blocco le chiamate spam: Google rilascia in Italia una feature comodissima

E poi c’è l’inedito Redmi Note 11 Pro Plus, mostruoso per tecnologie di carica rapida: la presenza di due unità da 2.250 mAh (per un totale di 4.500 mAh) e di una tecnologia da 120 watt (la stessa già vista su Xiaomi 11T Pro) garantirà una ricarica completa in appena 15 minuti partendo dallo zero percento. Il resto delle specifiche ricalca la scheda tecnica del modello Note 11 Pro.

Non abbiamo ancora informazioni sull’uscita di Redmi Note 11 in Italia, ma siamo certi che non mancheremo di ritornare sull’argomento.