PS5, Sony anticipa i tempi: la nuova console per il 2022

Sony cavalca l’onda dell’entusiasmo per all’amatissima PS5 e inizia la produzione di una riprogettazione hardware della console addirittura per il 2022, anticipando i tempi previsti dalla multinazionale conglomerata giapponese fondata nel 1946 con sede a Minato, quartiere di Tokyo.

Ps5 (Adobe Stock)
Ps5 (Adobe Stock)

La grande notizia arriva da Taiwan, ne è fermamente convinto DigiTimes. Che afferma che i fornitori, inclusa la fonderia di semiconduttori TSMC, stanno pianificando di iniziare a produrre la console PS5 riprogettata tra il secondo e il terzo trimestre del prossimo anno.

PS5, la scommessa di Sony: “Puntiamo a un volume di vendite maggiore rispetto alla PS4”

Sony (Adobe Stock)
Sony (Adobe Stock)

Come notato dall’analista di Kantan Games, il dott. Serkan Toto, in un post su Twitter, le fonti della supply chain di DigiTimes affermano che la PS5 riprogettata sarà dotata di una “nuova CPU semi-personalizzata” da 6 nm di AMD. È probabile che la riprogettazione sia esclusivamente incentrata sui componenti e non presenterà modifiche esterne significative.

LEGGI ANCHE >>> BlackView, lo smartphone con camera per rilevare il calore – VIDEO

Sony at work, dunque. Ma niente proclami. La nuova PS5 si farà, ma è improbabile che le forniture di console PS5 migliorino drasticamente nell’anno fiscale in corso, che terminerà il 31 marzo 2022.

LEGGI ANCHE >>> Dracarys! Prima del mitico Trono di Spade: tutto su House of Dragon FOTO

Tuttavia, durante una chiamata agli investitori, in seguito alla pubblicazione dei risultati finanziari record di PlayStation, il CFO di Sony Hiroki Totoki ha affermato che Sony stava prendendo in considerazione varie soluzioni per aiutarla a far fronte alla carenza globale di componenti hardware, inclusi i progetti potenzialmente alterati o l’approvvigionamento di fornitori secondari.

Puntiamo a un volume di vendite maggiore rispetto alla PS4 – sottolinea Hiroki Totoki – ma possiamo aumentare drasticamente l’offerta? No, non è probabile“.

La carenza di semiconduttori è un fattore. Ma ci sono altri fattori che avranno un impatto sul volume di produzione – prosegue il CFO di Sony – Quindi, al momento, vorremmo puntare a superare le vendite del secondo anno di 14,8 milioni, che era il secondo anno di PS4“.