Problemi con il Face ID? Apple pronta a modificare il processo di riparazione degli iPhone

In arrivo novità per tutti gli iPhone Xs e successivi che hanno problemi con il Face ID e richiedono l’intervento in garanzia

Apple è intenzionata ad aggiornare le politiche di intervento in garanzia degli iPhone in presenza di malfunzionamenti addebitati al Face ID, il meccanismo di riconoscimento tridimensionale del volto installato su tutti i dispositivi della “mela” a partire dall’iPhone X (fatta eccezione per le versioni SE).

Problemi con Face ID riparazione iPhone
Nuove modifiche in arrivo nel procedimento di garanzia legale degli iPhone Xs e successivi (Screenshot YouTube)

Lo anticipa l’affidabile MacRumors, entrata in possesso di un emblematico documento interno da una fonte degna di considerazione per affidabilità. Ebbene, se fino ad ora era impossibile riparare il Face ID, richiedendo piuttosto la necessità di sostituire lo smartphone, molto presto la situazione cambierà radicalmente grazie a uno speciale kit che il gigante di Cupertino metterà a disposizione su tutti Apple Store e i centri di riparazione Apple autorizzati.

I risvolti delle nuove modifiche sono pressoché evidenti. Nell’eventualità di problemi con il Face ID, il consumatore che attiva il procedimento di garanzia legale presso un centro assistenza Apple o l’Apple Store dovrà consegnare il proprio dispositivo, che sarà trattenuto dagli addetti e riparato nei suoi componenti interni, nel caso specifico quelli necessari per far funzionare il riconoscimento tridimensionale del volto (tra cui i moduli fotocamera). Pertanto, verrà meno la necessità di sostituire l’iPhone. In ogni caso, saranno i tecnici a stabilire caso per caso se procedere con la riparazione del solo Face ID o procedere con la sostituzione del terminale, in base ovviamente alla gravità del problema.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Black Shark 4 Pro, il nuovo smartphone da gaming è in super offerta su Goboo

Problemi con il Face ID: la riparazione sarà possibile da iPhone Xs e successivi

Alla base di una tale decisione si annidano delle strategie che Apple ha intenzione di perseguire. Come precisato dalla stessa azienda in un passaggio del documento interno, il nuovo kit di riparazione abbatterà drasticamente il numero totale di interventi in garanzia che richiedono la sostituzione completa del terminale, riducendo per converso l’impronta di carbonio dei prodotti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gli Apple Glass arrivano molto prima del previsto: gli occhiali di nuova generazione sono dietro l’angolo

Bisogna comunque dire che l’eliminazione della necessità di sostituire l’iPhone in garanzia non coinvolgerà tutti gli smartphone Apple con Face ID, applicandosi soltanto a partire da iPhone Xs e successivi: lo storico iPhone X, che segnò come ricordato a inizio articolo l’esordio del meccanismo di riconoscimento tridimensionale del volto, sembrerebbe essere escluso tra quelli riparabili.