PosteMobile su rete Vodafone, l’attesissima svolta è appena iniziata

Lo attendevano in tanti e finalmente il momento tanto atteso è arrivato: PosteMobile ritorna alla rete Vodafone. Vi spieghiamo di seguito la data di riferimento e cosa fare nell’eventualità di problemi.

PosteMobile rete Vodafone
E’ finalmente ufficiale il passaggio di PosteMobile alla rete Vodafone (PixaBay)

Ne avevamo parlato sin da inizio anno, eppure soltanto adesso siamo in grado di eliminare ogni riferimento al condizionale. PosteMobile si congeda da WindTre e abbraccia l’infrastruttura Vodafone. Un ritorno al passato, quello dell’apprezzato operatore virtuale a tinte gialle, accolto senz’altro con favore da parte dei consumatori, sia vecchi che nuovi. Sì, perché il cambio della guardia si applicherà univocamente all’intera schiera di abbonati, nessuno escluso.

I lavori propedeutici al fatidico giorno hanno trovato finalmente definitiva conclusione e a confermarlo è lapidariamente la stessa PosteMobile, che proprio in queste ultime ore ha avviato una campagna informativa tramite SMS per informare la propria clientela sulla migrazione alla rete Vodafone. Campeggia, in quest’ottica, una data per certi versi spartiacque: il 16 giugno cioè oggi alcuni abbonati ad offerte telefoniche PosteMobile potranno sfruttare l’infrastruttura dell’operatore a tinte rosse. Con una novità senza dubbio di rilievo: la velocità di navigazione in rete potrà spingersi sino a toccare il mastodontico ritmo di 300 Mbps in download, così come garantito fino a qualche giorno or sono.

Le conseguenze sono dirompenti, considerando che ho. Mobile (ossia il gestore di proprietà di Vodafone) è fermo “al palo” a 30 Mbps sia in download che in upload, mentre Lycamobile (altro apprezzato carrier che si appoggia all’infrastruttura dell’operatore di Berkshire) riesce ad arrivare fino a 60 Mbps nei due sopracitati valori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple Watch 8 alleato della salute: tutte le novità attese sullo smartwatch

PosteMobile su rete Vodafone: farà comunque fede l’SMS informativo

PosteMobile rete Vodafone
Per sfruttare la rete Vodafone non sarà necessario sostituire la SIM PosteMobile (PixaBay)

Precisiamo subito onde evitare equivoci: la data del 16 giugno non dev’essere intesa come generalizzata, stagliandosi piuttosto come finestra temporale di riferimento. Alcuni clienti passeranno alla rete Vodafone da oggi, mentre per altri occorrerà attender qualche altro giorno o settimana. In ogni caso, farà fede il messaggio informativo che PosteMobile invierà a tutti i consumatori. Diverso è il discorso con riguardo ai nuovi utenti: chiunque sottoscriverà una offerta telefonica a partire dal 16 giugno, potrà già contare sull’appoggio di default alla rete dell’operatore a tinte rosse.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Volantino MediaWorld: Galaxy Tab S7 in offerta a un prezzo imperdibile

Il passaggio alla nuova infrastruttura sarà “indolore”, non richiedendo operazioni particolari da parte del cliente: non si dovrà perciò sostituire la SIM, né tantomeno sborsare cifre aggiuntive. Potrebbe invece capitare qualche disservizio nelle prime ore della giornata in cui è prevista la migrazione alla nuova rete, ed è per questo che sarà sufficiente spegnere e riaccendere il proprio smartphone per risolvere ogni problema. Una piccola accortezza da non dimenticare per non tribolare proprio nei contesti dove occorre invece avere segnale per effettuare chiamate importanti o navigare a Internet.