PlayStation 5, possibile jailbreak in arrivo

Come il padre, così il figlio. Come le PlayStation 3 e PlayStation4, anche la PS5 è stata hackerata. E dallo stesso team che già aveva bucato le difese delle sue precedenti versioni, che oltretutto ha dato l’annuncio, in maniera piuttosto autocelebrativa, sul suo profilo twitter.

PlayStation5 (Adobe Stock)
PlayStation5 (Adobe Stock)

Gli hacker hanno insomma festeggiato il jailbreak di PlayStation5 con un post riportante la frase “Another one bites the dust”, ossia “un altro mangia la polvere”. Citazione dai Queen, dalla loro omonima canzone, e allo stesso tempo uno sberleffo bello e buono nei confronti di Sony e della sua PS5.

Un jailbreak altro non è che il superamento delle restrizioni d’uso imposte dalla casa madre nei confronti di uno o più device. Nel particolare, Sony aveva imposto questo tipo di restrizioni su tutte le sue Playstation, a partire dalla versione 3, ed oggi gli hacker stanno festeggiando perché sono a un passo dal superamento di queste restrizioni

Jailbreak PS5: gli hacker festeggiano su Twitter

fail0verflow, il post su Twitter
fail0verflow, il post su Twitter

A rivendicare l’attacco, su Twitter, è stato il gruppo fail0verflow, il quale ha dichiarato di essere riuscito a impossessarsi delle chiavi di root della PlayStation 5. Sarebbe stato l’ultimo aggiornamento a facilitare il lavoro non solo di fail0verflow, ma anche di un altro hacker. Andy Nguyen, particolarmente attivo.

LEGGI ANCHE >>> Non hai ancora provato Disney+? Quest’offerta è l’occasione giusta

Sembra quasi che ci si aspettasse, prima o poi, un jailbreak di PlayStation 5. Del resto, non poteva essere diversamente, dopo la violazione di PS3 e PS4. Insomma presto o tardi il jailbreak di PS5 avverrà, visto che chiunque sia in grado di operare sulle chiavi di root può installare applicazioni Linux sul sistema.

LEGGI ANCHE >>> WindTre Di Più che amici, l’ultima promozione che include fino a 200 euro di bonus

Non è detto ovviamente che il jailbreak sarà utilizzato solo e soltanto in accezione negativa e quindi a fini di pirateria, ma è vero anche che solitamente questo tipo di operazione è legato a doppia mandata proprio con gli hacker che tutto vogliono meno che essere corretti. Ed ecco quindi che nei prossimi mesi non sarà una sorpresa veder fioccare sul mercato i primi firmware per PlayStation 5.

Ma la Sony riuscirà a metterci una pezza? Secondo il gruppo hacker che ha violato il sistema, è stato sin troppo semplice entrare in possesso delle chiavi di root, con un metodo del tutto semplicistico rispetto alla difficoltà di fare breccia nel sistema di protezione. Di certo, non è assolutamente strano trovarsi di fronte a delle falle di un hardware (e del suo software) non appena questi vengono lanciati sul mercato: anzi è quasi d’obbligo, trovarsi di fronte a problematiche di questo genere. Altrimenti, l’industria dell’informatica sarebbe sempre allo stesso punto…