Pakistan, cambiano le regole sui social: diversi colossi in fuga

Nuove regole sui social network in Pakistan. La decisione del governo sta spingendo i grandi colossi a scappare

Il mondo dei social media è in continuo aggiornamento in tutto il mondo. Le regole si fanno sempre più stringenti, per tutelare utenti esposti online in maniera quantomai diretta ed esplicita. Alcuni governi stanno persino emanando nuove leggi aggiornate, al fine di difendere la propria popolazione.

È il caso del Pakistan, che ha da poco introdotto nuove regole che impongono alle reti social e ai provider dei servizi internet di bloccare e rimuovere tutti i contenuti considerati illegali. In caso contrario, c’è il rischio di oscuramento per non conformità. Stanno però già facendo discutere queste normative, considerate troppo stringenti e decisamente poco in linea con la libertà di espressione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Apple: ecco come viene riciclata la luce dello schermo

Pakistan, nuove regole sui social media: le ultime

Pakistan social
Ecco cosa cambia e le proteste da parte dei provider e dei social media (pixabay)

Stanno facendo parecchio discutere le nuove e aggiornate regole che il governo del Pakistan ha imposto per i social media e per i provider di servizi di internet. Lo scorso mercoledì, il ministero della Scienza e della Tecnologia pakistano ha annunciato le nuove regole, in base alle quali si parla di incriminazione per social media, provider, sistemi informatici ecc. in caso non venga rimosso il contenuto incriminato entro 24 ore dalla sua pubblicazione.

L’autorità può predisporre il blocco dell’intero sistema online e di qualsiasi servizio fornito da provider o social media” si legge nel testo. L’Asian Internet Coalition che gestisce anche Google, Facebook e Twitter ha dichiarato che si tratta di regole troppo stringenti e minaccia la fuga. Sono previsti aggiornamenti nel corso delle prossime settimane.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>>  Amazon, Black Friday rinviato in Italia? La richiesta di Confesercenti