OnePlus Nord 2T vs OnePlus Nord 2: cosa cambia tra i nuovi smartphone OnePlus di fascia media

Vediamo insieme le differenze tra OnePlus Nord 2T e OnePlus Nord 2, due dei migliori smartphone OnePlus per rapporto qualità-prezzo

OnePlus Nord 2T ha guadagnato i crismi dell’ufficialità da qualche giorno, muovendo i primi passi sul mercato mobile con l’ambizione di intestarsi il titolo di miglior smartphone Android di fascia media del 2022. Si tratta del primo dispositivo OnePlus della gamma Nord a far sfoggio dell’iconica lettera “T” utilizzata dall’ex-start-up di Shenzhen per i suoi flagship. E come per il passato, non ci sono troppi elementi di differenziazione, ma giusto qualche lavoro di affinamento di un progetto che a suo tempo aveva convinto anche i più scettici per via dell’ottimo rapporto qualità-prezzo.

OnePlus Nord 2T vs OnePlus Nord 2
Le differenze tra OnePlus Nord 2T e OnePlus Nord 2 (Screenshot OnePlus)

Ma cosa cambia tra OnePlus Nord 2T e OnePlus Nord 2? In realtà non moltissimo. Basti considerare le dimensioni estetiche dei due smartphone, pressoché sovrapponibili anche nel peso (159,1 x 73,2 x 8,2 millimetri di spessore e peso di 190 grammi su Nord 2T, e 158,9 x 73,2 x 8,3 millimetri e peso di 189 grammi per il diretto predecessore). Questi dati numerici confermano che OnePlus Nord 2T ha attinto a piene mani sul design del Nord 2. Ciò che cambia è l’arrangiamento della fotocamera posteriore, più ampio rispetto al Nord 2 e con un posizionamento diverso degli obiettivi e del flash LED.

Tutt’e due gli smartphone OnePlus non sono certificati ufficialmente per resistere all’acqua e alla polvere, ma in compenso godono dell’iconico tasto alert-slider sul dorsale destro. Il pannello principale di OnePlus Nord 2T è lo stesso del modello precedente: si tratta di un’unità da 6,43 pollici a risoluzione Full-HD con rapporto di aspetto 20:9, certificazione HDR10+, frequenza di aggiornamento a 90 Hz e rapporto schermo-superficie pari all’85,8%.

Scendendo nei meandri della scheda tecnica di OnePlus Nord 2T, ecco che si incontra il primo cambiamento, non trascendentale ma comunque da classico OnePlus T: il processore. Si tratta del MediaTek Dimensity 1300-AI che pur non stravolgendo le performance del system-on-chip Dimensity 1200-AI utilizzato su OnePlus Nord 2 come pure sullo Xiaomi 11T, dovrebbe aiutare la fotocamera in tutte quelle situazioni di luce precaria grazie all’ISP più aggiornato. Cambia anche la memoria RAM nella versione base: 8 gigabyte anziché 6 gigabyte, mentre resta intatto lo storage di partenza (128 gigabyte di tipo UFS 3.1) e la batteria da 4.500 mAh.

Parliamo un attimo proprio di autonomia in quanto OnePlus Nord 2T porta sugli smartphone Android di fascia media tutti i benefici della ricarica rapida SuperVOOC da 80 watt, già introdotta dall’azienda cinese sul più costoso OnePlus 10 Pro. Ricordiamo in questo senso che OnePlus Nord 2 si ferma alla ricarica rapida da 65 watt, la stessa di OnePlus 9. Manca ancora la ricarica wireless, una delle classiche rinunce dei dispositivi Android dal prezzo basso.

Fotocamera OnePlus Nord 2T: stessa sostanza, ma con il SoC più aggiornato

OnePlus Nord 2T vs OnePlus Nord 2
OnePlus Nord 2T è impreziosito dalla ricarica rapida SuperVooc 80W (Screenshot OnePlus)

E la fotocamera? Nessuno stravolgimento, ma una solida conferma. Alla stregua del modello precedente, la fotocamera di OnePlus Nord 2T è strutturata secondo i paradigmi di un sensore principale da 50 megapixel con apertura focale f/1.8 e stabilizzazione ottica d’immagine, affiancato da un secondo sensore ultra-grandangolare da 8 megapixel con apertura f/2.2 e una fotocamera monoobiettivo da 2 megapixel con apertura f/2.2. A variare è insomma la disposizione degli obiettivi, ma non la sostanza. C’è da dire tuttavia che il processore aggiornato dovrebbe dare una spinta in più nei contesti di luce precaria.

Riassumendo, possiamo dire che OnePlus Nord 2T affina un progetto già molto valido, con piccoli miglioramenti in termini di design, processore e ricarica rapida. Il nuovo smartphone OnePlus ha già al suo interno il sistema operativo Android 12 personalizzato con l’interfaccia grafica OxygenOS 12.1.