Mobile gaming: l’industria da 120 miliardi che non accenna a fermarsi

L’industria del mobile gaming raggiunge cifre da record: supera console e computer con guadagni fino a 1.7 miliardi a settimana dall’inizio della pandemia COVID-19.

Mobile gaming
(Unsplash)

Nel corso della pandemia, i consumatori in lockdown si sono rivolti sempre di più all’intrattenimento online, inclusi i videogiochi su mobile che, secondo gli ultimi dati, hanno conosciuto una crescita esponenziale con cifre record: un’industria da 120 miliardi di dollari, che non accenna a fermarsi e riflette nuove tendenze che i produttori di smartphone e di videogiochi dovranno tenere in considerazione per lo sviluppo di dispositivi e servizi di intrattenimento.

La piattaforma di mobile data analytics App Annie, in collaborazione con IDC, società mondiale di ricerche sul mercato, ha pubblicato un resoconto sull’industria videoludica: il gioco mobile ha visto una crescita del 50% in più rispetto a tutte le altre modalità di gioco, superando PC, Mac e console sia portatili che non. La maggiore accessibilità di smartphone e tablet ha permesso di provare i titoli più giocati del 2021 anche a chi, normalmente, non investirebbe in console e computer per gaming.

Ad un anno dall’inizio della pandemia COVID-19, la domanda rimane altissima, e non mostra segni di rallentamento nonostante le restrizioni sempre più leggere. Globalmente, gli utenti hanno installato il 30% in più di videogiochi per settimana nel Q1 2021 rispetto al Q1 2019, superando il miliardo di download per settimana, con sempre più acquisti in app tramite microtransazioni per un totale di 1.7 miliardi di dollari a settimana – il 40% in più rispetto alle periodo pre-pandemia.

LEGGI ANCHE >>> Amazon ultima frontiera: il proprio kit di test Covid-19

I dati dall’inizio della pandemia: il gaming mobile supera tutte le console

App Annie Gaming
I dati rilevati da App Annie e IDC (App Annie)

I Paesi della regione Asia-Pacifico hanno contribuito alla metà delle spese totali nel gaming su mobile nel Q1 nel 2021, ma Europa ed America del Nord non sono da meno, con Germania e Stati Uniti in testa. Le cifre riflettono la tendenza di crescita generale dell’industria e, soprattutto, di progressiva unione del mercato mobile e di quello dei videogiochi.

LEGGI ANCHE >>> La Serie A su TimVision: abbonamenti, costi e offerte complete

Sempre più dispositivi mobile offrono un’esperienza di gameplay fluida, con grafica di alta qualità per giochi che includono funzionalità di co-op e sfide online in tempo reale e cross-play su più piattaforme. Sul podio dei titoli più scaricati, ROBLOX e Genshin Impact della compagnia cinese miHoYo provano che le feature “social” come la collaborazione in tempo reale e la condivisione dei progressi, oltre al rilascio di versioni per più console e piattaforme sono essenziali per la crescita ed il successo a lungo termine dei videogiochi.