Microsoft acquisterà una piattaforma di messaggistica: tutti i dettagli

Come confermato anche dal Wall Street Journal, Microsoft sarebbe prossima all’acquisto di una piattaforma di messaggistica. Affare da 10 miliardi di dollari

microsoft piattaforma messaggistica
Microsoft sarebbe prossima all’acquisto di una piattaforma di messaggistica (Getty Images)

Microsoft è pronta ad allargare il proprio impero. L’azienda hi tech americana sembra infatti essere in procinto di acquistare una delle piattaforme di messaggistica maggiormente utilizzate ed apprezzate al mondo: stiamo parlando di Discord. Milioni di utenti la sfruttano ogni giorno per comunicare con altre persone, ma non solo.

C’è infatti la possibilità di creare dei veri e propri server, nei quali – con sottocategorie apposite – è possibile condividere foto, video, meme ma anche streaming in tempo reale di film, video e tanto altro. Tutte funzioni che hanno spinto Microsoft a compiere un grande sforzo a livello economico per l’acquisto: si parla di circa 10 miliardi di dollari. Ecco tutti i dettagli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Suonare musica insieme da remoto a latenza zero – VIDEO

Microsoft verso l’acquisto della piattaforma di messaggistica Discord

microsoft piattaforma messaggistica
10 miliardi di dollari spesi per Discord (Pixabay)

Sembra ormai mancare solo l’ufficialità: Discord passerà sotto l’ala di Microsoft per la cifra monstre di 10 miliardi di dollari. Era dai tempi dell’assorbimento di LinkedIn nel 2016 che non si vedevano numeri così alti, ma l’enorme successo che sta avendo la piattaforma di messaggistica ha spinto la società a compiere questo passo. A confermare le voci delle ultime settimane ci ha pensato il Wall Street Journal, secondo cui le due società dovrebbero finalizzare l’accordo entro il prossimo mese.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Consumer Reports incorona due OnePlus tra i migliori smartphone

Ad oggi, sono oltre 140 milioni gli utenti attivi che ogni giorno popolano i vari server e le stanze vocali dell’applicazione. Il boom c’è stato anche grazie all’integrazione diretta con Twitch, che ha spinto gli streamer ad abbandonare lo storico TeamSpeak per passare alla concorrenza ed avere un servizio dedicato. I server e le community che si vengono a creare offrono infatti un’interazione diretta e ancor più interattivarispetto a prima.

L’idea di Microsoft – qualora l’affare dovesse andare in porto – è quello di riunire gli utenti Xbox e i PC Gamer sotto un’unica grande applicazione. Ancora da capire come si muoverà per ciò che riguarda i contenuti 18+. Tra i tanti vantaggi di Discord, c’è la possibilità di condividere liberamente contenuti NSFW, ma presto questa cosa potrebbe cambiare.