Mercato tablet, un 2020 da record grazie ai lockdown

Un 2020 in crescita per il mercato dei tablet che registra l’ultimo quarto migliore di sempre. Apple in cima alle vendite, segue Samsung. Tuttavia, è inutile illudersi.

Mercato Tablet smartworking
Image by Photo Mix from Pixabay

Secondo il rapporto dell’International Data Corporation (IDC), si è appena concluso un 2020 da record per il mercato dei tablet. A far crescere la domanda per il dispositivo mobile sono stati ovviamente i vari lockdown e la necessità di connessione con il mondo esterno derivante sia dall’apprendimento a distanza che dallo smartworking.

Grandi numeri per un segmento che nei due anni precedenti non aveva certo entusiasmato. Soltanto negli ultimi tre mesi del 2020 sono stati venduti complessivamente 52.2 milioni di modelli, facendo registrare un clamoroso +19,5% rispetto all’ultimo quarto dell’anno precedente. Una prestazione da record (battuto il primato dello stesso trimestre del 2017) trainata sia dalle festività che dalla sicurezza che i lockdown, purtroppo, fossero tutt’altro che un ricordo del passato.

TI POTREBBE INTERESSARE>>>Galaxy Tab S8, pochi cambiamenti per il nuovo tablet Android

Mercato tablet, i numeri del boom. Ma il futuro non è per niente radioso

Mercato Tablet iPad
Tablet, Apple si conferma prima nelle vendite (image from pixabay.com)

Sempre i dati relativi all’ultimo trimestre dell’anno indicano un aumento delle vendite dei cosiddetti detachables, ossia i 2-in-1 che possono essere utilizzati sia da soli che in combinazione con una tastiera. Una versatilità ideale che ha consentito alle persone di godersi il tablet come strumento di intrattenimento per streaming o gaming ma anche di trasformarlo in un mini laptop con cui lavorare o studiare da remoto.

DAI UN’OCCHIATA A—>Clubhouse funziona su invito: come riceverne uno velocemente

Recita la parte del leone Apple, grazie soprattutto alle ottime prestazioni dell’iPad da 10.2 pollici e iPad Air da 10.9. Il marchio di Cupertino si tiene il primato nel settore con una fetta di mercato pari al 36,5%. Miglioramento sensibile, comunque, quello di Samsung, che si conferma seconda con il 19,4% di market share e un +44,9% alla voce “vendite”. I coreani hanno venduto 31,3  milioni di tablet durante l’arco dell’anno, un terzo dei quali (10,1 milioni) solo da ottobre in poi. A completare la top five sono Lenovo, che si tiene il terzo posto con ben 5,6 milioni di esemplari venduti (+120% in Q4). Amazon (3,6 milioni di Fire) si attesta in quarta posizione, seguita a stretto giro da Huawei (3,3 milioni di tablet venduti).

Si tratta di ogni probabilità di una delle ultime stagioni in utile per un segmento di mercato che tende a scomparire. La forte concorrenza dei laptop e degli smartphone di nuova generazione – dai pieghevoli agli estendibili – è una minaccia non da poco per questo dispositivo dallo schermo medio e dal prezzo spesso non proprio trascurabile.