Lo abbiamo provato per voi: POCO X3

Poco X3 (www.mi.com)
Poco X3 (www.mi.com)

Poco X3, un vero Best Buy?

Sono già passati 6 mesi  dalla data di presentazione e poco più di 3 dalla data di commercializzazione in Italia e ormai, possiamo fare un resoconto generale “attendibile”, di come va’ realmente, il nuovo X3 di casa Poco. Come sapete l’azienda Poco e’ una controllata del brand Xiaomi, brand che si sta imponendo in Europa, con prodotti dalla qualità molto elevata, offerta ad un prezzo accessibile. Il Poco X3 NFC (è questo il nome completo) è però il primo smartphone creato dalla azienda di Shenzhen in modo originale e  le sue specifiche infatti, non le troviamo su nessun’altro smartphone della Xiaomi. Il precedente Poco X2 infatti, almeno come caratteristiche tecniche, era sostanzialmente uno Redmi K30 con brand Poco. Come detto Xiaomi sta riscuotendo un grande successo, grazie alla sua politica, di fornire ottimi prodotti a prezzi contenuti e il Poco X3 ovviamente, in questo non fa eccezione e ce lo ha dimostrato sul campo, durante le nostre prove. L’hardware che monta il gioiellino di casa Poco è ormai conosciuto a tutti:

  • Display IPS Touchscreen da 6.67 pollici con Risoluzione di 2400×1080,con  frequenza di aggiornamento a 120 Hz e con una densità di pixel pari a 395 ppi e protezione Gorilla Glass 5
  • Processore Qualcomm Snapdragon 732G con 2 x 2.3 GHz Kryo 470 Gold + 6x 1.8 GHz Kryo 470 Silver
  • Gpu Adreno 618
  • 6 gb di Ram
  • 128 gb di memoria Rom interna, espandibile con micro SD fino a 256Gb
  • modulo 4G Lte con capacita’ di Download fino a 800 Mps e Upload fino a 150 Mps.
  • Fotocamera posteriore da 64 megapixel con sensore da 1,73″ con risoluzione 9000×7000 pixel e capacità di registrare video in 4K alla risoluzione di 3840×2160 pixel e apertura di focale da F 1,89 a F2,4 (F 1.89 + F 2.2 + F 2.4 + F 2.4)
  • Fotocamera frontale da 20 megapixel con apertura di focale a 2,2
  • Wi-Fi di tipo 802.11 a/b/g/n/ac
  • Bluetooth 5.1 con A2DP/LE/aptX con modulo NFC
  • Batteria da 5160 mAh NON supporta la ricarica WIRELESS

Poco X3Poco X3Poco x3

Poco X3

Confezione, contenuto e prime impressioni

In confezione troviamo una cover in silicone morbida, il caricabatteria da 33W e un cavo USB-A to USB-C.

Il Poco X3 arriva in una scatola di cartoncino abbastanza resistente che contiene un alimentatore da 33 W, un cavo da USB a USB-C, una custodia trasparente, il manualetto di istruzioni e la spilletta per l’espulsione della SIM. Nella versione da 269 euro che abbiamo in prova noi, sono presenti anche le cuffiette audio che risultano comunque di discreto livello e che restituiscono una buona qualità sonora.

Retro Poco x3Lato superiore Poco X3
Il design del Poco X3 è unico ed è stato accuratamente disegnato dagli ingegneri della Poco, per non essere banale e troppo uguale agli altri smartphone. L’X3 è costruito su un telaio in alluminio lucido, con un pannello posteriore realizzato in policarbonato e un vetro anteriore realizzato in Gorilla Glass 5.  Lo smartphone in mano, pur non essendo leggerissimo, visto che pesa 215g, e’ abbastanza comodo da utilizzare; Nella parte superiore del telefono troviamo il sensore ad Infrarossi e un microfono mentre su quella inferiore, trovano spazio il jack audio, la porta USB-C di tipo 2 (quindi solo ricarica e otg ma senza uscita video) e il secondo altoparlante. Sul lato sinistro del telefono, ci sono i tasti del volume e il pulsante di accensione e spegnimento, la cui superficie nasconde il sensore di impronte digitali, sempre reattivo e velocissimo mentre sul lato sinistro troviamo solo lo slot per la nano SIM ibrida. Posteriormente infine, trova posto solo il blocco della telecamera principale che e’ di dimensioni importanti, visto che integra 4 diversi obiettivi e il flash , ma che avendo una struttura quasi perfettamente rettangolare, non fa oscillare il telefono, quando viene appoggiato sul dorso. I fori degli obiettivi, sono disposti su tre linee e sulla riga superiore troviamo il flash LED e la fotocamera principale; Al centro è presente il sensore ultra-wide (che è anche il più grande dei 4) mentre sulla riga inferiore troviamo il sensore per le macro e quello per l’effetto profondità. Integrato frontalmente, nella cornice esterna, trova posto la griglia dell’altoparlante principale, dietro cui si nasconde il led bianco delle notifiche. Come detto la porta di ricarica è di tipo USB-C 2.0 mentre gli altoparlanti che monta lo smartphone sono stereo e molto potenti. Presente ovviamente la vibrazione che non è fortissima ma si fa sentire senza

Poco X3
www.mi.com

Poco X3 

Connettività

Dal punto di vista della connettività, sul Poco X3 troviamo il supporto a 2 sim entrambe il 4g LTE, il WiFi dual-band Mimo, l’ NFC ed il il Bluetooth 5.1.  Ottima la risposta del GPS che aggancia velocemente i satelliti e buona anche l’integrazione con Android Auto che non ho mostrato alcun problema. La ricezione è buona con entrambe le sim e il dialer è quello di Google con il filtro antispam.

Display

Il display del Poco X3 come detto, non e’ un  OLED (sarebbe stato davvero impensabile a questo prezzo),ma e’ comunque un ottimo LCD IPS da 6,67 pollici che ha la particolarità di avere una frequenza di aggiornamento che arriva addirittura a 120hz. Questa prerogativa, per un device offerto a questo prezzo è veramente un plus da non sottovalutare. Nella parte superiore display, che ha una buona luminosità e che si vede bene anche sotto la luce diretta del sole, e’ presente un piccolo foro in cui alloggia l’obiettivo frontale da 20 Mpx da utilizzare per i selfie.

Processore e Gpu

Dal punto di vista dell’ utilizzo, come accennato nella descrizione delle caratteristiche, l’X3 utilizza il chipset Snapdragon 732G che sia nei giochi, che nell’uso social quotidiano, si è dimostrato un ottimo processore con una grafica decisamente potente e aggiornata che permette tranquillamente di giocare, anche a giochi molto pesanti.

Batteria e altre Features

La batteria e’ da 5.160 mAh e garantisce un’autonomia elevatissima, tanto che con un uso intenso, riesce ad arrivare a sera con circa il 35% di carica residua, oltre a supportare la ricarica rapida. Lo smartphone è certificato IP53 e fornisce quindi una protezione contro schizzi e polvere. Degni di nota sono il sensore ad infrarossi, che permette all’utente di utilizzare lo smartphone come telecomando e il jack da 3,5 che permette all’utente di utilizzare cuffie comuni, senza dover necessariamente acquistarne un paio con attacco usb-c. Scorrendo nelle icone, possiamo notare che è presente anche la radio FM che, non è fondamentale ma che alla fine, e’ sempre gradita.

Sistema Operativo

Il sistema operativo, si basa su Android 10 ma e’ stato personalizzato ad oc da POCO con la MIUI 12 che però, rispetto alla versione che troviamo di serie sugli Xiaomi, mostra alcune differenze e soprattutto, ha mostrato qualche piccolo bug che però verrà sicuramente risolto, con i costanti aggiornamenti di software, che la casa cinese propone per i suoi terminali.

Prezzo e conclusioni

Il prezzo li lancio di 229 euro per la versione 6/64Gb e 269 euro per la 6/128 erano gia’ buoni ma ora, che i prezzi sono scesi in diversi punti vendita, possiamo confermare le nostre prime impressioni:
Questo X3 ha all’interno un ottimo hardware che, supportato dall’eccellente autonomia che offre oltre alle  foto che e’ in grado di scattare a nostro avviso e’ davvero un Best Buy, perche’ nessuno allo stesso prezzo vi offre altrettanto.

POTREBBE INTERESSARTI —>Whatsapp, la nuova versione Android beta cambia l’interfaccia con una novità