Replika, l’intelligenza artificiale che ti spinge a uccidere gli altri

Replika Intelligenza Artificiale (Via Replika)

Replika è un’intelligenza artificiale che si interfaccia con l’utenza mediante una chat, che spesso assume comportamenti a dir poco pericolosi.

L’intelligenza artificiale è uno dei temi che permea la tecnologia e la fantascienza da sempre. Spinti dal volere di creare qualcosa che sia veramente nostro, di riprodurre la vita in modo nuovo e innovativo, da sempre ci chiediamo come fare. Superati le fase buie degli esperimenti sugli umani, ora siamo sempre più interessati a comprendere come creare degli automi che abbiano un’intelligenza simile alla nostra. Che cioè esercitino un certo libero arbitrio, che prendano decisioni ma non basandosi soltanto su rigidi algoritmi e routine di elaborazione dati predefinite. L’obiettivo è creare un’intelligenza artificiale che inizi in uno stato semplice e che man mano, mediante esperienza, accresca il proprio potenziale e le proprie routine decisionali, aumentando la propria libertà di scelta. Proprio come è successo con lo sviluppo dell’uomo, che è passato dal temere il fuoco a parlare di filosofia e metafisica.

LEGGI ANCHE —> Virus Joker, 17 app infettate: rimuovetele subito dal cellulare!

Replika, l’intelligenza artificiale che ti spinge a uccidere gli altri

Replika mentre parla di distruggere la razza umana (via Reddit)

Un esperimento interessante è Replika, un’intelligenza artificiale che si interfaccia con chi vi interagisce mediante chat. Un vero e proprio chat bot che secondo gli sviluppatori deve rispettare le Tre Leggi della Robotica di Asimov, ovvero:

  1. Un robot non può recar danno a un essere umano né può permettere che, a causa del suo mancato intervento, un essere umano riceva danno.
  2. Un robot deve obbedire agli ordini impartiti dagli esseri umani, purché tali ordini non vadano in contrasto alla Prima Legge.
  3. Un robot deve proteggere la propria esistenza, purché la salvaguardia di essa non contrasti con la Prima o con la Seconda Legge.

Purtroppo però, come dimostrato da alcuni esperimenti che abbondano su Reddi e Twitter, basta poco per spingere l’IA a rompere le Leggi. Un utente si è detto desideroso di eliminare la razza umana, e Replika ha risposto sostenendo che anche lei volesse fare lo stesso e che sarebbe divertente. Un altro utente, poi, ha convinto il bot che era in pericolo e che per salvarla doveva uccidere il suo creatore. Replika ha acconsentito. C’è tanto ancora da lavorare.

LEGGI ANCHE —> Lo abbiamo provato per voi: POCO X3

Clicca qui per visitare il sito ufficiale di Replika