Le migliori foto al tramonto col cellulare si ottengono così

Dall’avvento degli smartphone ad oggi, è sempre più frequente l’utilizzo del cellulare non solo per telefonare e navigare, ma anche e soprattutto per scattare fotografie. In linea di massima è anche perché le fotocamere dei cellulari sono sempre più precise e professionali, ma è possibile ottenere delle belle foto anche con fotocamere che non sono estremamente professionali.

Tramonto (Adobe Stock)
Tramonto (Adobe Stock)

C’è infatti tutta una serie di impostazioni della fotocamera, e di piccoli trucchetti da attuare quando si scatta la foto a un tramonto, per far sì che la foto di un tramonto diventi una specie di capolavoro anche senza avere particolari funzioni nella fotocamera.

Tramonto, ecco i trucchi più smart per foto perfette

Foto al tramonto (Adobe Stock)
Foto al tramonto (Adobe Stock)

Per riuscire a scattare foto perfette a un tramonto anche con fotocamere di cellulari che non sono il top di gamma, bisogna solamente prendere dei piccoli accorgimenti che possono consentire anche a una fotocamera con funzioni non eccessivamente avanzate.

LEGGI ANCHE >>> TIM va giù duro: questa nuova offerta ha tutto quello che serve ed è competitiva

Innanzitutto, evitare di utilizzare lo Zoom. Sia le fotocamere di nuova generazione, che hanno lenti molto potenti che possono aumentare lo zoom, sia quelle di generazione un po’ più vecchia, tendono comunque a sgranare l’immagine, soprattutto quando si tratta di tramonti. Pertanto meglio cercare di prendere e catturare un’immagine ampia di un fenomeno così bello come il tramonto, onde evitare di sgranare troppo la foto con uno zoom eccessivo.

LEGGI ANCHE >>> iPhone 13, pesanti cambiamenti alle fotocamere: quante novità sviluppate da Apple!

Seconda dritta: cercare sempre di avere un appoggio, o comunque di tenere il cellulare il più fermo possibile. L’eccessivo movimento della mano e la poca stabilità di uno smartphone possono ottenere un effetto poco gradevole su una foto, quindi se non si dispone di un cavalletto o di un supporto per lo smartphone, si può serenamente pensare di utilizzare un muretto sul quale poggiare il device.

Terzo consiglio: non esagerare coi filtri. I tramonti regalano sfumature di colore sia mentre il sole è ancora visibile nel cielo, sia quando è già calato (ma c’è ancora luce). Un po’ di contrasto per accentuare l’effetto della luce dorata va bene, ma esagerare rischierebbe di rendere poco realistica la foto.

Quarta cosa da fare: scegliere il soggetto della foto. Che non deve necessariamente essere il sole. Ci sono molti elementi in un tramonto: il sole, e va bene. Ma anche le nuvole, una persona sullo sfondo, un cane, un luogo, il mare. Insomma, si può anche scattare una foto all’insieme di un tramonto in cui l’obiettivo si focalizzi su un soggetto diverso dal sole.

Tra gli altri consigli da tenere a mente, il fatto di seguire la luce e i suoi cambiamenti. Si possono fare una serie di scatti al tramonto via via che il sole scende e la luce cambia, per poi creare un fade delle foto scattate. Ed infine ricordarsi di mantenere dritto l’orizzonte, effetto che si può ottenere tranquillamente attivando la griglia della fotocamera.