Le migliori app di controllo parentale su Android

Continuiamo con la saga delle migliori app focalizzando l’attenzione sui programmi di parental control più di successo sugli smartphone e tablet Android

Le funzioni di parental control hanno subito l’onta della rivoluzione mobile, grazie alla quale è possibile oggi bilanciare meglio due esigenze agli antipodi come la sicurezza e l’intrattenimento nell’uso degli smartphone e tablet tra i più piccoli. Se in passato campeggiava sui distintivi mobili la modalità per bambini, che di fatto “intrappolava” (è proprio il caso di dirlo) i nostri figli dentro un’app specifica, oggi le cose non stanno più così e molto lo si deve ad alcune applicazioni di terze parti disponibili sugli store ufficiali. Vediamo quindi quali sono le migliori app di controllo parentale per Android.

Migliori app controllo parentale Android
Le migliori app di controllo parentale su Android (Unsplash)

In primo luogo, vogliamo segnalare Kids Place Parental Controls, un programma ricco di funzionalità di monitoraggio grazie alle quali i genitori sono in grado di monitorare l’attività online dei propri figli. È infatti possibile tenere d’occhio le app più utilizzate, impedire l’uso di alcuni programmi, bloccare le chiamate, l’invio di messaggi altre attività. Acquistando la versione “Pro”, sarà anche possibile impostare un timer per limitare l’utilizzo quotidiano del dispositivo.

AppLock è un’app molto valida per inibire i bambini dall’uso di certe app, che verranno così protette attraverso l’inserimento di un codice PIN. Si tratta di un programma utilissimo per chi usa lo smartphone per lavoro e vuole evitare che il proprio figlio “giochi” con app indispensabili per la produttività.

LEGGI ANCHE >>> OPPO va all-in sui cellulari pieghevoli. Foldable ma anche rollable

Google Family Link è una delle migliori app di controllo parentale su Android

Migliori app controllo parentale Android
Google Family Link (Screenshot Play Store)

Google Family Link è una delle migliori app di controllo parentale su Android. Si integra perfettamente con il “robottino verde” (e non potrebbe essere altrimenti) e bilancia al meglio l’efficacia protettiva con l’utilizzo dello smartphone. Grazie a questa app, i più piccoli avranno la libertà di utilizzare lo smartphone e i genitori di controllarne l’attività. Tra le funzioni principali segnaliamo quella relativa al controllo delle app più utilizzate dai figli, la posizione, le abitudini di utilizzo e il blocco dello smartphone. È un’app molto completa e questo si riverbera in una configurazione non propriamente semplicissima per i meno esperti o avvezzi di tecnologia.

LEGGI ANCHE >>> Oppo Pad è pronto a sfidare iPad Air 5: cosa sappiamo e cosa aspettarsi

Concludiamo con Safe Lagoon, molto simile alla controparte di Google ma più leggera e semplificata. I genitori potranno controllare quali sono le app più utilizzate dai figli, la posizione, impostare limiti di tempo nell’uso di certe app e bloccare lo smartphone se necessario. Come pure è possibile monitorare i messaggi istantanei.