Kanye West: l’annuncio a sorpresa su Instagram gela i fan

Kayne West ha annunciato grosse novità su Instagram in ordine all’uscita del suo prossimo album Donda 2, puntando il dito contro le grandi piattaforme del settore. Ma andrà davvero così?

Chi lo segue ormai da tempo, saprà già che Kanye West non è nuovo ad uscite particolari. Eppure, l’ultima dichiarazione del famoso cantante, rapper e musicista statunitense ha sorpreso i fan: il suo prossimo album (Donda 2) non sarà pubblicato né su Apple Music, né tantomeno su Spotify e su qualsiasi altra piattaforma di streaming. Una doccia “gelata”, ma andrà davvero in questo modo?

Kanye West Stem Player
L’annuncio a sorpresa di Kanye West (Getty Images)

Se guardiamo al background dell’artista, il dubbio resta. Soprattutto perché alle dichiarazioni roboanti in merito al mancato approdo di album su Apple Music o su tanti altri servizi analoghi non sono seguiti i fatti. Si ricordano, ad esempio, le affermazioni in senso restrittivo sul precedente album “The Life of Pablo” che, a dire del cantante americano, avrebbe dovuto restare un’esclusiva di Tidal, altra piattaforma dello streaming audio, salvo poi sbarcare due mesi più tardi in via generalizzata, tanto su Apple Music che sugli altri servizi musicali.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Perché iPhone 14 si avvicinerà agli smartphone Android

Kayne West: strategie marketing per pubblicizzare Stem Player?

Kanye West Stem Player
Stem Player (Screenshot)

Non è da escludere che dietro ai ripensamenti di Kanye West si celino azzeccatissime strategie marketing per spingere il suo Stem Player, dispositivo realizzato con “pelle mista morbida in silicone” che non permette soltanto di riprodurre la musica, ma anche di personalizzarla per via della possibilità di isolare i singoli canali audio così da comporre dei remix con altre basi. Strategie marketing tutt’altro che isolate: non sarebbe la prima volta e né tantomeno l’unico a farlo. Nel caso di Donda 2, l’artista ha scritto su Instagram che l’album di nuova uscita sarà disponibile soltanto sulla “sua piattaforma”, puntando il dito contro le grandi aziende tecnologiche che, a dire del cantante, obbligherebbero gli artisti a “fare musica quasi gratis” per via di una percentuale di ricavi (nello specifico, il 12%) ottenuti da quest’ultimi rispetto a ciò che va invece in “pancia” dei big del settore.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Samsung, primi feedback negativi sui Galaxy S22. I test gettano ombre

Detto in questo modo, l’unica possibilità per i fan di ascoltare Donda 2 si intreccia trasversalmente con l’acquisto di uno Stem Player, venduto a 200 dollari (a cui vanno aggiunti 10 dollari per le spese di spedizioni). Un annuncio che avrà l’effetto di incrementare le vendite del dispositivo, oppure verrà ritrattato a stretto giro? Lo scopriremo presto. Certo è che il commercio di Stem Player sta procedendo a ritmi positivi: pensate che nelle 24 ore precedenti al post su Instagram, il quantitativo di vendite complessivo si aggirava attorno ai 6.217 dispositivi, per un incasso che supera gli 1.359.262,69 dollari.