iPhone e i modelli pieghevoli: arrivano nuove conferme a riguardo

Anche Apple avrebbe in mente nuovi modelli di iPhone pieghevoli. Sono arrivate in queste ore nuove conferme a riguardo

iPhone pieghevoli
iPhone, due modelli pieghevoli in cantiere

Il futuro degli smartphone potrebbe essere quello dei modelli pieghevoli. Samsung e Huawei hanno già lanciato i loro primi telefoni con schermi che si allungano, si piegano e così via. All’appello manca ancora Apple, che non si è sbilanciata troppo sulle nuove tecnologie e si è tenuta sui prototipi tradizionali. Almeno per ora.

Stanno infatti arrivando sempre più conferme sul fatto che Apple avrebbe in cantiere diversi iPhone pieghevoli. Secondo quanto riportato da UDN con un rapporto, infatti, pare che due diversi device foldable abbiano appena superato i test sulla resistenza di Foxconn, e potrebbero quindi presto passare alla fase successiva.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> ho. Mobile ha confermato il furto dati: cosa devono fare gli utenti

iPhone, due modelli pieghevoli in cantiere: i dettagli

iPhone pieghevoli
Il progetto è ancora lontano dalla sua realizzazione (Getty Images)

Apple ha in cantiere due modelli pieghevoli di iPhone. Le voci continuano a rincorrersi, e arrivano conferme anche per quanto riguarda test di resistenza superati. Si parla di meccanismi simili al Galaxy Z Fold2 e al Galaxy Z Flip, che quindi si piegano sia in orizzontale che in verticale. Bisognerà comunque aspettare ancora parecchio. Stando al rapporto pubblicato da UDN, infatti, nessuno dei due iPhone Fold è al momento completamente funzionante, e i test effettuati valgono solo per i componenti dello chassis e del display. Si tratta dei due elementi più importanti per uno smartphone pieghevole, ma poi manca tutto il resto.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Offerte PosteMobile di gennaio: minuti e Giga a partire da 4,99 euro

Per questo motivo, l’idea che trova più riscontri è che Apple ora deciderà su quale dei due modelli concentrarsi, così da svilupparlo e lanciarlo non prima del 2022. Quel che è certo è che gli ingegneri del colosso di Cupertino hanno in mente un progetto nuovo, ma ancora da limare.