Non visualizzate questa storia di Instagram: blocca il vostro iPhone!

A un anno esatto dal particolarissimo emoji, un nuovo bug è pronto a metter in crisi gli iPhone di tutto il mondo: si tratta di una storia su Instagram proveniente da un account arabo.

iPhone storia Instagram
Molti iPhone si stanno bloccando dopo aver guardato una apparentemente innocua storia di Instagram (AdobeStock)

Chi lo avrebbe mai detto che una “storia” di Instagram può far impazzire uno smartphone? E’ quanto sta accadendo a svariati possessori di iPhone, con conseguenze che riprendono per filo e per segno quell’emoji su cui si è fatto un gran parlare lo scorso anno. Una trovata senza dubbio ingegnosa, innocua nei suoi effetti ma certamente fastidiosissima per chi se ne imbatte: la visualizzazione del breve filmato provoca infatti il blocco totale del dispositivo della “mela”, costringendo il malcapitato possessore ad un laconico ed irrinunciabile riavvio. Con tutto ciò che ne deriva in termini di attesa e perdita di tempo, spesso e volentieri mai abbastanza nella vita frenetica di tutti i giorni.

Vogliamo sin da subito rassicurare i lettori sul carattere pacifico del bug di Instagram: non ci sono violazioni sotto il profilo della sicurezza, né tantomeno conseguenze tali da dover costringere l’utente a cambiare il proprio smartphone. Semplicemente, si tratta di un riavvio “indolore”, giacché provocato da uno stratagemma avente come effetto quello di appesantire oltremodo il sistema operativo di Apple, sovraccaricando l’utilizzo della memoria RAM dello smartphone.

Uno youtuber ha infatti provato a far chiarezza sull’argomento, spiegando che il bug del social network di Zuckerberg sarebbe riconducibile alla presenza di due microscopici e impercettibili sticker (nello specifico, un countdown del 23 ottobre 2020 e un quiz a risposta multipla) ingegnosamente inseriti dentro la storia di Instagram: a causa delle loro risicatissime dimensioni e, soprattutto, della loro pesantezza, il dispositivo mobile non riuscirebbe a caricare il filmato incriminato, saturando in quattro e quattr’otto la memoria RAM. Verosimile, a questo punto, che a farne le spese siano soprattutto gli iPhone più datati.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Qualcomm, quei chip danno vulnerabilità su ampia scala

Come risolvere il problema

iPhone bug storia Instagram
Logo Apple (AdobeStock)

Benché il contenuto multimediale provenga dall’account arabo @Pgtatal, imbattersi nel bug di Instagram appare una conseguenza a dir poco frequente e gettonata. E qui s’interseca l’aspetto giocoso e al tempo stesso fastidioso della scoperta. Divenuta ormai di dominio pubblico, molti utenti stanno condividendo la storia ad amici e conoscenti, con l’evidente obiettivo di fare uno scherzo a tutti coloro i quali utilizzano uno smartphone della “mela”.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Apple e privacy: ecco chi autorizza il tracciamento della navigazione

Aggirare il bug è piuttosto semplice: basta soltanto tener a mente il nome dell’account che abbiamo riportato qualche riga addietro ed evitare di consultare la storia “maledetta”. Per chi si fosse imbattuto nella stortura e non sa come sbloccare il proprio iPhone, valga invece la seguente soluzione: sarà sufficiente premere e lasciare rapidamente i tasti del volume su e giù, seguito da una pressione prolungata del tasto di accensione, per procedere con il riavvio dello smartphone. Una combinazione che dovremmo probabilmente imparare a conoscere, visto che il bug di cui abbiamo parlato non sarà né il primo (o forse sarebbe meglio dire il secondo, considerando l’emoji dello scorso anno), né tantomeno l’ultimo.