IPad Mini 7, c’è chi pensa a un display da vero Pro ma gli ultimi rumors fanno tornare alla realtà

Nuove voci sull’uscita iPad Mini 7 a settembre, tra caratteristiche sorprendenti e realismo. Apple sta davvero lavorando sul nuovo tablet compatto?

Se iPad 10 rientrerà con ogni probabilità nel calderone di annunci in programma da Apple il keynote del prossimo settembre, non si può dire lo stesso per l’iPad Mini 7. Il tablet compatto di Apple è tornato sul mercato dopo qualche anno di assenza ed è stato completamente riprogettato sia nell’estetica che nella scheda tecnica, tratteggiata dalla società della “mela” ad immagine e somiglianza – fatta eccezione per le dimensioni – dell’iPad Air 4.

Difficile pensare che l’iPad Mini 7 possa veder la luce a un anno esatto dal lancio dell’attuale modello sul mercato, ma le strategie di Apple sono a volte imprevedibili. Certo è che i rumors non aiutano a decifrare i programmi dell’azienda di Cupertino e le voci contrastanti rischiano di far soltanto confusione. Qualcuno ha ad esempio sussurrato che la nuova versione del tablet Apple compatto potrebbe essere impreziosita da un display ProMotion a 120 Hz, sulla falsariga degli attuali iPad Pro, ma l’analista Ross Young ha provveduto a spegnere gli entusiasmi.

In un tweet di risposta a una domanda ben precisa, l’analista di Display Supply Chain Consultants (DSCC) si è detto sorpreso di un possibile inserimento del pannello ProMotion su iPad Mini 7, che potrebbe far schizzare verso l’alto i costi di produzione e inevitabilmente lo stesso prezzo finale.

iPad Mini 7: secondo Ross Young, improbabile la presenza del ProMotion

Apple utilizza attualmente la tecnologia LCD su iPad Mini 6, una soluzione classica nel settore mobile per via di un processo di produzione a basso costo, il che ben si attaglia con la natura di un tablet che non può e non deve avvicinarsi – nonostante la sua natura di “nicchia” – ai modelli di fascia alta.

Non è la prima volta che si parla di un iPad Mini con display ProMotion e l’indiscrezione è stata rilanciata dopo le problematiche al display patite dall’attuale iPad Mini 6, vittima in taluni casi del fenomeno del cosiddetto effetto “jelly scrolling”. Secondo l’analista, questa problematica non dovrebbe comunque scompaginare i piani di Apple, intenzionata a proseguire dritta per la sua strada. Sempre che iPad Mini 7 possa veder la luce effettivamente a settembre.