Ecco iOS 14.5 Beta: consenso per l’idfa e Face ID via smartwatch

Diverse le novità iOS 14.5 beta. Diventa obbligatorio per tutti il consenso per il tracciamento dati sulle App e sarà possibile sbloccare l’iPhone anche con la mascherina.

iOS 14.5 Beta release
La versione Beta di iOS 14.5 disponibile per gli sviluppatori (image from beta.apple.com)

In attesa di iOS 15, Apple rilascia la versione beta di iOS 14.5 e iPadOS 14.5 per soli sviluppatori. L’aggiornamento permetterà alle aziende di adeguarsi alla nuova politica sulla privacy degli utenti varata da Apple. Le società, infatti, utilizzano le loro app per tracciare i nostri dati personali e disegnare il nostro profilo-consumatore, poi sfruttato per operazioni di marketing personalizzato, anche noto come direct marketing o one-to-one marketing.

Adesso il marchio di Cupertino ha deciso che la creazione del profilo del consumatore, detto Identity for adverstisers (IdFA), non sarà più possibile se non dopo l’esplicito via libera del cliente. Le aziende devono pertanto aggiornare le proprie app con un avviso in cui si chiede il consenso di raccogliere dati e pattern di navigazione durante l’utilizzo della app. Il messaggio non dovrebbe essere dissimile da quello sui cookies che ci appare online ogni volta che visitiamo un sito. L’introduzione di iOS 14.5 renderà il consenso obbligatorio su tutti i dispositivi Apple. Ma le regole sul tracciamento delle App non sono certo l’unica novità di iOS 14.5 e iPadOS 14.5 beta. Vediamo cosa troveremo di nuovo sul nostro melafonino.

PROVA A DARE UN’OCCHIATA A—>Clubhouse rimane un’esclusiva iPhone: svelato il motivo

Riconoscimento facciale bypassato, ma solo se indossi un Apple Watch

iOS 14.5 Beta Apple Fitness+
Fitness +, allenamenti visualizzabili su Smart TV (image from apple.com)

Ad esempio, sarà parzialmente risolto lo sblocco dello smartphone quando stiamo indossando una mascherina anti Covid-19. Infatti i possessori di Apple Watch si possono autenticare con il dispositivo da polso ogni volta che il riconoscimento facciale fallisce. L’opzione, possibile solo se lo wearable monta WatchOS 7.4, va sbloccata manualmente sulle Impostazioni dello SmartPhone, selezionando Face ID e codice e quindi Sblocca con Apple Watch. Il miglioramento non è disponibile per gli acquisti su Apple Store o tramite Apple Pay, per cui è ancora necessario il riconoscimento facciale integrale.

Su iPhone 12, inoltre, sarà possibile attivare il Global Support 5g in modalità dual SIM, per avere accesso alla rete di quinta generazione sia sulla sim fisica che su quella digitale. Prima di iOS 14.5 Beta, il supporto era disponibile solo in Cina, mentre nel resto del mondo una delle due SIM rimaneva ancorata alla rete LTE.

Ancora, gli appassionati di Apple Fitness + potranno visualizzare gli allenamenti su uno Smart TV equipaggiato per AirPlay 2, ora supportato dalla nuova versione del sistema operativa. Sfortunatamente, i dati biometrici raccolti tramite l’Apple Watch continueranno ad essere disponibili solo sullo smartphone o l’iPad connesso, ma non sullo schermo della Smart TV.

 

Altre funzioni minori supportate da iOS 14.5 Beta

MacRumors segnala altre funzioni rilasciate con l’aggiornamento: sarà possibile gestire i controller Dual Sense di PlayStation 5 e quelli di Xbox Series X. La Apple Card sarà condivisibile con i membri della propria famiglia, stabilendo limiti di spesa per ciascuno. Il comando “Siri, chiama l’emergenza” è completato con un timer per annullare l’operazione entro tre secondi.

ECCO UN ALTRO CONTENUTO INTERESSANTE>>>iPhone 12 Pro Max 128 GB in offerta su Amazon: prezzo mai così basso

Novità anche nell’interfaccia dei Podcast, con le icone degli show, la descrizione degli episodi e il tasto “riprendi” più grandi. Su Reminder potremo mettere in ordine i promemoria in base a vari criteri come scadenza, data di inserimento, priorità o nome, e potremo anche stampare una lista. Infine, potremo silenziare gli allarmi per le emergenze, eccetto che per calamità naturali come terremoti o tsunami; la schermata di caricamento si posizionerà anche in portrait mode, a seconda della posizione dell’iPhone o dell’iPad, e sarà presente un tasto di ricerca degli emoji durante la modalità scrittura.