Instagram, c’è un dato che preoccupa sempre di più la piattaforma

Nonostante il suo ruolo predominante nel mondo dei social network, c’è un dato in particolare che sta preoccupando sempre di più Instagram

instagram
I numeri di Instagram evidenziano un trend negativo sempre più preoccupante (Getty Images)

Insieme a TikTok, Instagram continua ad essere il social network di riferimento. Milioni di persone ogni giorno lo utilizzano per pubblicare post, ma anche storie, shorts, video su IGTV e molto altro. L’utenza si sta ampliando sempre di più e, al contrario di quanto avveniva agli inizi, anche gli adulti ne fanno ormai parte in pieno.

Ci sono però alcuni numeri che preoccupano sempre di più. Nello specifico, pare che sia proprio il pubblico più giovane quello più in allontanamento. Un trend negativo che si sta palesando con sempre più insistenza, nonostante le continue manovre di marketing apportate sia all’interno del social che su altri siti tramite advertising.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> I numeri di Facebook sulla rimozione di post incitanti a odio e violenza non convincono

Instagram e gli adolescenti, un amore destinato a finire?

Algoritmo instagram
Ecco cosa sta succedendo e le parole di un portavoce dell’azienda (Unsplash)

Instagram non è più il social degli adolescenti. Ci sono diversi fattori che stanno alimentando un trend negativo sempre più preoccupante. Basti pensare al recente rapporto, secondo cui la piattaforma stessa risulterebbe dannosa per il pubblico più giovane, provocando alcune reazioni inattese come la depressione e il bullismo. Il colosso di Zuckerberg sta cercando di ovviare al problema con campagne marketing continue e mirate proprio agli adolescenti, cercando di incentivare l’uso dell’applicazione e di oscurare le voci negative emerse in rete.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Tutti i segreti del notch dei nuovi MacBook 2021 da 14 e 16 pollici

Non è corretto affermare che il nostro budget di marketing sia incentrato esclusivamente sugli adolescenti. Tuttavia, abbiamo più volte sottolineato il fatto che questi ultimi rappresentino uno dei nostri target più importanti. Non dovrebbe sorprendere quindi che facciano parte della nostra strategia di marketing” ha spiegato uno dei portavoce della società. Ora resta da capire quale sarà la risposta del pubblico in questione, sempre più indirizzato verso altri lidi e che sta lentamente abbandonando un social snaturato rispetto ai suoi albori. Cosa succederà?