Indistruttibile e senza nemmeno una scheggiatura: l’incredibile performance di un iPhone

Chiamatelo colpo di fortuna, chiamatela grande resistenza degli iPhone. Chiamatelo come volete, sta di fatto che un’Iphone è riuscito a sopravvivere a una caduta da un aereo, riuscendo nell’impresa di non essere minimamente scalfito. La riprova è proprio la registrazione di un dialogo fra il suo possessore, un pilota di aereo, con la torre di controllo.

Apple: iphone 13, l'ultimo gioiello di casa Cupertino (Adobe Stock)
Apple: iphone 13, l’ultimo gioiello di casa Cupertino (Adobe Stock)

E’ tutto vero. La conferma arriva direttamente da YouTube, dove il video è stato caricato sul profilo VASAviation (che vanta 460.000 iscritti), visualizzato da oltre cinquantamila utente, con più di duemila mi piace e appena undici pollici in giù.

L’incredibile episodio riguarda un pilota di Orlando, a cui cade in aria il suo iPhone durante il decollo, ma i ricercatori di Find My sono tornati subito indietro, lo ritrovano, senza nemmeno un graffio sul Melafonino. Il tutto certificato dal dialogo fra pilota e torre di controllo, messo online.

“Mi è caduto l’iPhone sulla pista”

L’Orlando Executive Airport, situato nella Florida centrale, è utilizzato principalmente per aerei più piccoli, come i business jet piuttosto che per le compagnie aeree commerciali. Il fortunato pilota sta guidando un Piper PA-44 Seminole, un bimotore da turismo, ad ala bassa, prodotto dall’azienda statunitense Piper Aircraft, utilizzato soprattutto per addestramento al volo con gli aerei plurimotore. “Mi è caduto l’Iphone sulla pista” dice allarmato il pilota di Orlando. “Ha guardato sul suo satellite e ha detto che si trova a circa mille piedi – risponde la torre di controllo Ops2 appena a destra della linea centrale. Cercheremo di trovarlo”.

L’intero scambio richiede molti minuti poiché l’ATC deve gestire più aerei in avvicinamento in procinto di atterrare. Alla fine, Ops2 riporta “L’abbiamo trovato!”. La storia a lieto fine ha addirittura un finale a effetto. “Funziona!” dicono dalla torre di controllo, constatando che il dispositivo è caduto mentre il Piper PA-44 Seminole viaggiava a una velocità relativa bassa per un velivolo, ma pur sempre di circa 80-100 chilometri. “Lo schermo è in perfetta forma – rivelano dalla torre di controllo – non c’è nemmeno una scheggiatura”.

LEGGI ANCHE >>> L’app Mail di Apple guadagna una comodissima novità con l’aggiornamento beta iOS 15.2 e macOS Monterey 12.1

Non si sa che tipo di iPhone avesse il fortunato pilota. L’idea dell’iPhone 13 prende corpo, perché il colosso di Cupertino ha recentemente dimostrato che il suo ultimo gioiello è resistente quanto, se non più, la gamma iPhone 12, anche se difficilmente l’avrà testato in questo modo.

LEGGI ANCHE >>> MediaWorld nella morsa degli hacker: le maxi-richieste e i disagi patiti dagli utenti

Non è la prima volta che gli iPhone compiono imprese celebrate dai media (inter)nazionali. Tante le storie su iPhone che sono sopravvissuti ai più disparati incidenti: per tanto tempo sul fondo di un lago, talvolta persino salvati da un canale utilizzando MagSafe. Ma forse quella del pilota di Orlando a cui cade un iPhone mentre decollava, senza farsi nemmeno un graffio, e da primi posti.