Il Wi-Fi 7.0 fa sognare: verrà triplicata davvero la velocità?

Sarà perché se il futuro prossimo risiede nel Metaverso, c’è bisogno di una rete ancora più performante. Sarà perché questa tecnologia va così veloce, che sembra di volare. Sarà. Ma a grandi falcate ci si avvicina al Wi-Fi 7.0.

WiFi 20220508 cell
WiFi – Adobe Stock

Qualcomm è una delle prime che si sta adoperando per migliorare le reti locali senza fili per consentire a più dispositivi di essere connessi tra loro tramite onde radio per scambiare dati, campionando il portafoglio di piattaforme di rete Wi-Fi 7.

Le piattaforme Qualcomm Networking Pro Series di terza generazione offrono funzionalità Wi-Fi 7 chiave come il supporto del canale a 320 MHz, stabilendo nuovi benchmark delle prestazioni nella rete wireless con capacità dell’interfaccia wireless fino a 33 Gbps e velocità di trasmissione di picco superiori a 10 Gbps.

Il protocollo Wi-Fi di nuova generazione è quasi arrivato. Ecco quando

Wi-Fi 20220509 cell
Wi-Fi – Adobe Stock

Attualmente disponibile per i partner di sviluppo globali, Qualcomm Networking Pro Series, Gen3 è il portafoglio di piattaforme di infrastrutture di rete Wi-Fi 7 più performanti al mondo disponibile in commercio. Basandosi sull’eredità multigenerazionale delle piattaforme Qualcomm Networking Pro Series, i prodotti combinano le funzionalità Wi-Fi 7 con le tecnologie di gestione multicanale intelligente di Qualcomm Technologies per migliorare le velocità, ridurre la latenza e migliorare l’utilizzo della rete per gli utenti del Wi-Fi Dispositivi 6/6E offrendo al contempo un throughput rivoluzionario e una latenza incredibilmente bassa per la prossima generazione di dispositivi client Wi-Fi 7.

Qualcomm ma non solo. Il protocollo Wi-Fi di nuova generazione, è quasi arrivato e promette velocità almeno tre volte superiori rispetto all’attuale generazione. L’attuale generazione Wi-Fi 6 e 6E arriva a circa 10 Gbps. Con il prossimo Wi-Fi 7, tuttavia, saranno possibili velocità fino a 33 Gbps.

Sebbene la bozza finale del nuovo protocollo non sarà ufficialmente disponibile fino al 2024, ciò non impedisce a Qualcomm di andare avanti con i router che supporteranno la nuova versione. La società californiana, specializzata nella ricerca e sviluppo nel campo delle telecomunicazioni senza fili, sta già offrendo ai clienti hardware l’accesso anticipato ai chipset, con i dispositivi commerciali che dovrebbero iniziare a comparire nel 2023, nonostante il Wi-Fi 6 abbia solo un paio di anni.

Un ulteriore vantaggio del nuovo protocollo è il doppio della larghezza del canale, il che significa che i dispositivi saranno in grado di supportare molti più utenti rispetto al Wi-Fi 6. Qualcomm afferma che fino a 500 utenti potranno accedere a un singolo canale Wi-Fi 7. Che dovrebbe anche fornire una latenza ridotta, rendendolo un’opzione ideale per giochi e videoconferenze, nonché per applicazioni di realtà aumentata e virtuale.

Ciò non vuol dire che l’attuale Wi-Fi 6.0 sarà definitivamente abbandonato. Non è proprio il momento di andare in pensione: sarà ancora la base su cui trovare l’altezza della situazione.