Samsung aggiorna il suo Assistente: tutti i miglioramenti di Bixby

Apple ha migliorato con il passare del tempo la sua Siri. Google continua a coccolare il suo Assistant. E Samsung. Era da un po’ che non si sentiva parlare più di Bixby, l’evoluzione di S Voice, introdotto nel 2012 con il Galaxy S III.

Samsung 20220508 cell
Samsung – Adobe Stock

Samsung ha ridotto la sua spinta verso Bixby negli ultimi anni, ma è ben lungi dall’abbandonare il suo assistente vocale digitale, basato sull’intelligenza artificiale. Il colosso sudcoreano ha costantemente aggiunto più funzionalità alle routine Bixby. Ora è arrivato il momento di un altro aggiornamento, che semplifica l’accettazione delle chiamate senza toccare il dispositivo.

Il nuovo aggiornamento di Bixby (v3.2.12.16) offre una funzione che ti consente di accettare le chiamate in arrivo utilizzando il comando vocale “accetta chiamata, senza dover prima dire Ciao, Bixby“. Un utente può anche chiedere al telefono di “fermare l’allarme” quando esso sta suonando senza, pronunciare le parole di attivazione di Bixby. Ciò semplifica l’utilizzo del cellulare, senza doverlo per forza toccare.

La nuova funzionalità, ecco con chi è compatibile

Bixby, assistente vocale di Samsung - Adobe Stock
Bixby, assistente vocale di Samsung – Adobe Stock

Attualmente nuova funzionalità di Bixby è compatibile con Galaxy S22, Galaxy S22+, Galaxy S22 Ultra, Galaxy Z Flip 3 e Galaxy Z Fold 3. Samsung, però, ha già fatto sapere espanderà la funzionalità a più smartphone della linea Galaxy a breve tempo, senza però rivelare gli smartphone che riceveranno la nuova ottimizzazione.

Il gigante di Seoul ha sfruttato i miglioramenti di Bixby per correggere alcuni bug relativi a Bixby e alzare il livello delle prestazioni del suo assistente vocale, con il nuovo aggiornamento dell’applicazione.

Anche i servizi Bixby Dictation e Bixby Wakeup hanno ricevuto aggiornamenti per la correzione dei bug, ora disponibili direttamente nel Galaxy Store.

Bixby è stato presentato insieme al Samsung Galaxy S8 e S8+ durante l’Unpacked del 2017, una settimana prima del lancio, ma ha fatto solo il suo debutto durante l’evento Unpacked. L’Assistente di Samsung può anche essere installato e usato su vecchi dispositivi Galaxy con Android Nougat.

Il Bixby 2.0, invece, fu annunciato durante la sua conferenza annuale degli sviluppatori, a San Francisco. La nuova versione era destinata a essere implementata su tutta la linea di prodotti connessi, tra cui smartphone, TV e frigoriferi. Inoltre, a terze parti sarà consentito sviluppare applicazioni per Bixby utilizzando il Samsung Developer Kit. Debuttò l’anno dopo, programmata dalle fondamenta della versione precedente, che adesso è in grado di memorizzare i dialoghi precedenti per dare vita ad una conversazione più scorrevole.

Seppur a piccole dosi, Samsung ha fatto crescere Bixby con il passare degli anni, migliorando la reattività delle risposte e l’intelligenza dell’assistente. Ora il salto di qualità, senza l’utilizzo delle mani.