Huawei presenta il Mate X2, il pieghevole high end che introduce HarmonyOS

Huawei Mate X2 protagonista di un evento lancio virtuale. Lo smartphone pieghevole prova a ridare slancio al sofferente comparto cellulari del colosso cinese.

Huawei Mate X2 evento lancio
Huawei presenta il foldable Mate X2 (image from consumer.huawei.com_en)

Huawei prova a guardare al futuro con ottimismo, e lo fa con un evento lancio virtuale in cui ha presentato il suo splendido Mate X2. Se ce ne fosse stato bisogno, l’attesissimo smartphone pieghevole conferma la predilezione per il segmento high-end della casa di Shenzhen. Presentato da Richard Yu, Ceo di Huawei Consumer Business Group, si tratta di un dispositivo che prova a far buon viso a cattivo gioco in un momento difficilissimo per il marchio cinese, soprattutto sul mercato globale.

Che l’amministrazione Trump abbia tagliato le gambe a parecchi brand della Repubblica Popolare è ormai arcinoto. Huawei è inserito nella entity list, un elenco di marchi cinesi considerati praticamente alla stregua di una costola dei servizi segreti di Pechino e perciò off limits per le aziende americane. Ciò significa che nessun produttore americano può fare affari con loro. Proprio per questo handicap commerciale, Huawei ha venduto Honor, il sub-brand dei cellulari di fascia medio-bassa.

Huawei Mate X2 per ora sarà disponibile solo in Cina

Huawei Mate X2 evento lancio
Lo smartphone è disponibile in quattro colori (image from consumer.huawei.com_en)

Ma veniamo al Mate X2. Innanzitutto le dimensioni dei due schermi, entrambi OLED. Il display esterno, utilizzato quando lo smartphone è chiuso, misura 6,45 pollici, mentre il display aperto da 8,1 pollici con una risoluzione da 2200 x 2480 pixels e una refresh rate da 90 Hz.

Sul retro, il sistema della videocamera conta quattro sensori 50 MP (wide) + 8 MP (telephoto) + 16 MP (ultrawide) + 12 MP, mentre quella frontale è da 16 MP. Batteria da 4500 mAh, con super fast charging fino a 11V/5A.

Alimentato dal chipset proprietario Kirin 9000 con supporto per la connettività 5G, il Mate X2 è disponibile nella versione da 256 GB di memoria da circa 2785 dollari, e quella da 512 GB, che invece costerà qualcosa in meno di 3000 dollari. Sarà ufficialmente in vendita il 25 febbraio in Cina. Nessuna anticipazione in merito alla disponibilità sul mercato globale.

Huawei P50 software
HarmonyOS (AdobeStock)

FORSE TI INTERESSA>>>Huawei P50, presunte date e possibilità di scelta: il punto della situazione

A causa del ban voluto dall’ex inquilino della Casa Bianca, Huawei non può comprare chipset made in Usa come Qualcomm, da sempre obiettivo dichiarato. Non può nemmeno attingere ai Google services e ad Android. Due limitazioni particolarmente gravi sul mercato globale, visto che in Cina i Google Services non sarebbero comunque accessibili.

LEGGI ANCHE—>Huawei si allarga al mondo del gaming? In progetto console e notebook

Ecco perché Huawei ha prodotto autonomamente il Kirin 9000 e un sistema operativo tutto suo, quell’HarmonyOS che il pieghevole dovrebbe utilizzare per primo. Inutile precisare che ogni sforzo sarà probabilmente frustrato dalla trade war con gli Stati Uniti, a meno che il neo presidente Joe Biden non abbia qualcosa in contrario.