Hacker violano piattaforma online, rubati 1.9 milioni di account

Hacker violano una piattaforma online di personalizzazione delle foto, rubando ben 1.9 milioni di account. 

Hacker Anonymous
Hacker rubano 1.9 milioni di account (Pixabay)

Online è possibile trovare proprio di tutto, con incredibili e infinite piattaforme che permettono di fare di tutto. Infatti col web che può essere navigato in lungo e in largo, le persone possono davvero sfruttare una serie di servizi. La maggior parte dei quali gratis, che sono ovviamente quelli più apprezzati e più diffusi, dato che gratis è meglio. Le persone sono sempre più spesso invogliate ad usare queste piattaforme, soprattutto con modalità online, che permette di risolvere problemi velocemente e in modo incredibilmente intuitiva. Tra le piattaforme più utilizzate c’è senza dubbio Pixlr, che permette di modificare delle immagini e personalizzare le foto con nuovissimi metodi gli scatti. Proprio questo portale, però, è stato hackerato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gli smartphone Android valgono meno degli iPhone? Uno studio sui prezzi

Hacker violano piattaforma online, rubati 1.9 milioni di account

Pixlr
Pixlr violato da hacker (screenshot)

Il gruppo di hacker che ha colpito la piattaforma è chiamato ShinyHunters e ha rivendicato l’attacco alla piattaforma. La situazione è molto complicata e Pixlr ha, con un comunicato ufficiale, comunicando che c’è stata una violazione importante ai propri database, colpendo con forza le proprie linee di difesa. E infatti secondo le prime stime sarebbero stati rubati ben 1.9 milioni di account, che appartengono ovviamente a persone che utilizzano la piattaforma.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Strade con ricarica wireless delle auto elettriche: il progetto

Precisiamo che i dati rubati sono stati soltanto gli indirizzi email di queste persone, comunque un dato molto sensibile. Infatti le email possono essere rivendute a piattaforme e aggregatori che si occupano di phishing e di tuffe online. Se avete un account a Pixlr, fate attenzione alla vostra mail. Vi suggeriamo anche di cambiare la password e renderla più sicura.