Google, sterzata sui Pixel 6: un aggiornamento necessario. Ecco perché

A Mountain View la chiamano Feature Drop. Letteralmente una caduta di funzionalità, in realtà degli aggiornamenti necessari, quasi obbligatori, che apportano anche delle novità funzionali, in questo caso per i tanto chiacchierati Pixel 6.

Google Pixel 6 (Adobe Stock)
Google Pixel 6 (Adobe Stock)

I nuovi smartphone di Google non sono partiti affatto con il piede giusto, almeno stando alle aspre critiche mosse da chi l’ha comprato: fingerprint impreciso e inaffidabile che dà proprio problemi allo sblocco tramite impronta digitale, partono troppo spesso chiamate a contatti casuali senza che nessuno abbia un mosso un dito. Una lentezza tanto sorprendente quanto reale, paragonandolo per esempio a un Samsung Galaxy S21. E ancora.

Tante le lamentele, soprattutto su Reddit, riguardo una non ottimizzazione a dovere di Android 12 sul device, anche la batteria sembrerebbe in grado di arrivare a 22W. E non alla promessa fast charge cablata fino a 30W. In questo contesto di lamentele, si inserisce la nuova Feature Drop.

L’implementazione continuerà nel mese successivo, secondo determinate fasi

Google Pixel 6 20211206 cellulari.it
Google Pixel 6 (Adobe Stock)

Gli aggiornamenti mensili dei dispositivi sono uno strumento importante per proteggere gli utenti Android, correggere per possibili problemi che interessano i dispositivi, limitare le vulnerabilità di sicurezza, più semplicemente rendendo gli smartphone (per di più nuovi) performanti.

LEGGI ANCHE >>> Samsung stravolge l’assetto societario: sparisce la divisione Mobile

Abbiamo fornito l’aggiornamento software mensile per dicembre 2021”. Comincia così un post ufficiale da parte di Big G, pubblicato sulla community Pixel, che sa di sterzata da parte del colosso di Mountain per portare i nuovi smartphone sulla retta via. “Tutti i dispositivi supportati con Android 12 riceveranno questi aggiornamenti software come parte dell’aggiornamento di dicembre 2021, che inizia oggi a essere disponibile per gli utenti – si legge – l’implementazione continuerà nel mese successivo in fasi a seconda dell’operatore e del dispositivo”.

LEGGI ANCHE >>> Google TV, arriva un nuovo servizio a costo zero: centinaia di canali in diretta gratis

I primi a usufruire dell’update, lato software, proprio i tanto chiacchierati Pixel 6 e Pixel 6 Pro. “Forniremo un aggiornamento a questo post non appena sarà disponibile – rimarca il team di Google – gli utenti riceveranno una notifica non appena sarà disponibile. Ti invitiamo a controllare la tua versione di Android e ad aggiornare per ricevere il software più recente”.

La feature drop di Google porterà il miglioramento delle chiavi digitali nei paesi e con le auto supportate (per Pixel 6 e 6 Pro), UWB per Nearby Share (solo su Pixel 6 Pro), allargando le prospettive anche di altri Pizel. Come il Gesture Tap rapido per scattare (da Pixel 4a 5G a Pixel 6), Ricerca e Preferiti in Now Playing (da Pixel 4 a Pixel 6), Rilevamento di incidenti automobilistici escluso il Pixel 3°) per tutti, invece: la nuova collezione di sfondi, le slider dei bassi per i Pixel Buds e il Google Recorder in nuove lingue. Sperando in aumento di feedback positivi, direttamente proporzionati a una diminuzione di lamentele.