Google Stadia migliora il gaming su iOS con una comodissima novità

Google Stadia porta sui dispositivi iOS una funzionalità già introdotta su Android, migliorando sensibilmente l’esperienza videoludica.

Google Stadia novità iOS
Arrivano interessanti novità su Google Stadia per iOS (AdobeStock)

È tempo di novità per Google Stadia, il servizio di cloud gaming ufficializzato da ormai diverso tempo da Big G. Un progetto che l’azienda statunitense continua a coltivare e ad alimentare con particolare dovizia, nonostante il pessimismo di qualche utente e gli innumerevoli esperimenti di Google finiti nel dimenticatoio. Così non sembra essere per Stadia e lo dimostra il recente approdo di una nuova aggiunta su iPhone e iPad: trattasi di Direct Touch, già lanciato per gli utenti Android da qualche mese e adesso in predicato di approdare sui prodotti della “mela”, come spiega un post sul blog ufficiale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple AirPods, a Cupertino si pensa alla salute dei suoi clienti

Cos’è il Direct Touch su Stadia

Google Stadia novità iOS
I vantaggi del Direct Touch su Google Stadia (Unsplash)

Per i meno esperti, il Direct Touch ha lo scopo di migliorare l’esperienza da gaming, focalizzando l’attenzione sul modo di interazione con i giochi Stadia. Anziché sfruttare l’overlay touch del gamepad di Stadia, l’opzione di cui si discorre consentirà invece ai giocatori di utilizzare i comandi touch (variabili da gioco a gioco) direttamente sullo schermo dello smartphone. Si tratta di un vantaggio certamente importante, giacché offre molta più libertà e libera spazio utile sullo schermo e consente controlli molto più simili ai giochi progettati per dispositivi mobili.

Il Direct Touch è ormai presente da mesi su Android e soltanto nelle ultime ore è approdato anche sugli iPhone e iPad, debuttando per il momento su HUMANKIND di Sega, un gioco 4X che si pone in contraltare rispetto alla rinomata serie Civilization. Per sfruttarlo basterà avviare un gioco supportato (nel caso di specie HUMANKIND) tramite l’app iOS o iPadOS di Stadia: il programma dovrebbe mostrare in automatico l’opzione “Abilità Direct Touch” nel caso in cui lo smartphone od il tablet di Apple (ma anche Android, come si è detto) non saranno abbinati a un controller da gioco.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> iPhone 14 (anche) in una versione low cost: Apple ci sta pensando

L’approdo di Direct Touch è destinato inevitabilmente a mutare la geografia del cloud gaming su iPhone e iPad, giacché non tarderanno ad arrivare nuovi giochi in grado di supportare la funzionalità che abbiamo avuto modo di riportare.