Google Recorder, la novità attesa da troppo tempo

Google amplia la sua offerta rendendo Recorder ancora più completo. In arrivo una feature che molti hanno aspettato da tempo immemore 

Google Recorder è un servizio offerto dal colosso di Mountain View. Nello specifico si tratta di un’applicazione molto apprezzata per chi si ritrova a dover registrare note per poi poterle riascoltare. Un pratico strumento di recording.

Si parla di un registratore vocale che non attinge mai dal web (il tool lavora esclusivamente offline). Questo significa che può funzionare anche all’interno di un’area completamente esente dal segnale WiFi e dalla rete cellulare.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Tesla rubata in pochi secondi con la copia della chiave digitale

Google Recorder, ecco una feature davvero interessante

Google Recorder
Google Recorder (screenshot YouTube)

La feature si occupa anche di trascrivere mentre si detta, oltre che a mettere a disposizione un pratico tool di ricerca audio. Grazie all’integrazione di Assistant, alle tante feature che ha a disposizione, è considerata la soluzione migliore per molti utenti. Nonostante tutti gli elementi contenuti, però, anche questa app ha molti vuoti da colmare.

Uno dei fattori limitanti, ad esempio, è relativa alla cattura del feed audio solo tramite il microfono del device. Con l’aggiornamento alla versione 2.1, il colosso di Mountain View, ha dato fine a questo limite. Una volta eseguito l’aggiornamento dell’app, appare la voce “Microfono” nel pannello delle impostazioni.

Qui l’utente ha la possibilità di selezionare la voce Auto-detect, attraverso cui si va a riconoscere in automatico quale fonte utilizzare per catturare l’audio. Inoltre fornisce anche l’ausilio ad ignorare fonti, come ad esempio cuffie bluetooth, forzando all’utilizzo del microfono dello smartphone. Inoltre l’app è in grado di indicare con precisione la fonte di provenienza della nota audio appena registrata.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> OPPO, una fotocamera removibile per lo smartphone

Oltretutto, con l’aiuto Assistant, una volta sbloccato il telefono si può far partire la registrazione tramite cuffie bluetooth anche se si è lontani dal device. La versione di Recorder 2.1 è ancora in fase di diffusione tramite il Playstore. Ma ne è previsto il breve rilascio disponibile per tutti.