Google Pixel, lo strano caso delle chiamate fantasma che partono senza motivo

Una bella seccatura per i fan di Big G: alcuni esemplari della serie 6 e non solo chiamano i contatti della rubrica senza alcun input da parte dell’utente.

Google Pixel ghost call (Adobe Stock)
(Adobe Stock)

Gli anglofoni usano l’espressione Google Pixel ghost call (Adobe Stock)per identificare l’involontaria chiamata che parte dallo smartphone quando lo teniamo in tasca o magari stipato in una borsa in mezzo a mille altri oggetti. Ma, nel caso di alcuni Google Pixel, la chiamata indesiderata parte senza alcun motivo, anche se niente o nessuno tocca lo schermo.

Proprio una bella seccatura per i fan del telefonino di Big G. Il problema è stato riscontrato nella serie Pixel 6, uscita negli USA lo scorso 19 ottobre, ma anche in modelli precedenti. A lamentarsi sono stati i diretti interessati, alle prese con situazioni imbarazzanti e possibilmente anche con bollette più salate del previsto. I loro dispositivi chiamano infatti dei nomi random dalla loro lista di contatti.

Google Pixel, ecco come aggirare il bug delle telefonate indesiderate

Google Pixel (Adobe Stock)
Google Pixel (Adobe Stock)

Secondo quanto segnalato online da diversi utenti, di tanto in tanto e senza nessun preavviso, il loro telefono cellulare si illumina e avvia chiamate con i contatti dalla rubrica. Apparentemente, nessuno ha ancora riconosciuto un pattern specifico, né per quanto riguarda il momento in cui avvengono questi piccoli incidenti, né sul perché vengono scelti certi numeri piuttosto che altri.

TI POTREBBE INTERESSARE>>>Pixel 6 Pro messo alla prova da DxOMark: il test che fa discutere

Come detto, non solo l’ultimo flagship è affetto da questo bug, ma anche modelli più vecchi quali Pixel 3A e Pixel 4A. “Mentre lo tenevo appoggiato sulla scrivania con il display rivolto verso il basso – si legge in una testimonianza diretta -, il mio Pixel ha fatto partire una chiamata verso un amico in Europa. Per fortuna ho fatto in tempo ad agganciare, ma ho dovuto scrivere un messaggio al mio amico per scusarmi“.

LEGGI ANCHE—>La ricarica rapida da 200W diventa realtà: quali device potrebbero implementarla

Qualche utente assicura che il bug è facilmente aggirabile disattivando il comando vocale (“ok Google”) che chiama in causa l’assistant. Ovviamente ci si aspetta che gli sviluppatori rilascino una fix al più presto, in modo che nessuno debba ricorrere a soluzioni fai-da-te che, pur mettendo una pezza al fastidioso inconveniente, privano il telefono di altre utili funzionalità. Per ora, nessuna comunicazione ufficiale o ufficiosa è arrivata da Mountain View. Che ricordiamo è alle prese anche con altre segnalazioni su Pixel 6 e 6 Pro, tra cui sfarfallii del display e un inaspettato semicerchio nero adiacente alla selfie camera, come fosse un’ombra proiettata dal sensore punch-hole.