Google Maps sostituita: non è più l’app principale per la navigazione, alternative sorprendenti

Alla ricerca delle migliori app di navigazione stradale sul cellulare? Non c’è soltanto Google Maps. Ecco le alternative migliori, sia per Android che per iOS

Google Maps è indiscutibilmente da svariato tempo ai vertici delle migliori applicazioni di navigazione stradale. Affidabile e compatibile con un cospicuo numero di dispositivi, il popolare servizio firmato Google è utilizzato quotidianamente in tutto il mondo per gli spostamenti, agevolato anche dalla presenza nativa su tutti gli smartphone Android e all’essere frontman assoluto della piattaforma Android Auto.

Migliori alternative Google Maps
Le migliori alternative Google Maps (Unsplash)

Sapevate tuttavia che esistono valide alternative a Google Maps? Il Play Store del “robottino verde” e l’App Store di iPhone e iPad offrono diverse soluzioni, gratuite e a pagamento, che in alcuni casi non fanno rimpiangere la più conosciuta piattaforma di Big G, grazie anche a una buona dose di personalizzazione e ad opzioni inedite.

È il caso, ad esempio, di Waze, che si basa sulla condivisione delle informazioni da parte degli utilizzatori ed è sovente protagonista di inedite funzionalità (come ad esempio la Retro Mode introdotta lo scorso aprile) apprezzate soprattutto dai più “smanettoni”. Altro nome di spicco e di sicuro affidamento è Tom Tom Go, che a differenza di Waze e Google Maps prevede la necessità di sottoscrivere un abbonamento per fruire della navigazione stradale.

Le migliori alternative a Google Maps

Migliori alternative Google Maps
Waze (AdobeStock)

Entrambe le applicazioni sono disponibili sia su Android che su iOS (il sistema operativo di iPhone, ndr) e sono affiancate da alcuni servizi molto popolari tra gli utenti. Ad esempio, molti utilizzatori di dispositivi con a bordo il “robottino verde” hanno scelto di installare Here We Go, app di navigazione stradale che si caratterizza, oltre che per una buona precisione delle mappe, per i dettagli 3D sui monumenti più famosi e per le indicazioni su nuovi sensi unici o divieti.

Al contrario, su iPhone è molto popolare Apple Mappe, la piattaforma proprietaria di Cupertino che negli anni si è arricchita di funzionalità aggiuntive ed è migliorata molto in quanto a precisione, pur non riuscendo ad eguagliare la più famosa e gettonata controparte targata Google. Su App Store ha racimolato un buon numero di download Sygic, app già consolidata negli anni in quanto sfrutta le mappe di TomTom con l’aggiunta di opzioni molto apprezzate, come la condivisione del tragitto e del percorso sui social, radar attivo su traffico e incidenti, avvisi sonori in caso di superamento dei limiti di velocità e navigazione tramite comandi vocali.

Restando sempre su iOS, vi suggeriamo un’altra valida alternativa a Google Maps: si tratta di Guru Maps Pro, applicazione a pagamento il cui pregio è quello di offrire mappe offline (anche su iPad), e NavMii GPS (gratuita), che permette di scaricare le mappe per agevolare l’utilizzo offline del programma.