Google e Facebook hanno un accordo segreto: il piano dei due colossi

Google e Facebook pare abbiano trovato un accordo segreto che porterà ad un’imponente novità. Di cosa si tratta

google facebook
Google e Facebook hanno trovato un accordo segreto sugli spazi pubblicitari (Pixabay)

La voce gira già da un po’ di giorni, e continua a trovare sempre più conferme: Facebook e Google hanno trovato un accordo segreto che porterà ad un’importante novità. Come spiegato dal New York Times, i due colossi hanno in mente un piano di pubblicità online che bypasserà ogni regola e piano regolatore.

Qualora il tutto venisse confermato, si tratterebbe di un passo storico, un’alleanza tra due colossi del web che porterebbe a vantaggi immediati. Già un mese fa, si inizio a parlare di un esposto ufficiale in questo senso, nel quale però i dettagli più importanti vennero oscurati ed avvolti nel mistero. Il tutto è stato però chiarito dal New York Times, che ha rivelato tutti i segreti di quel documento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Android 12 manda in letargo le app inutilizzate

Google e Facebook, i dettagli dell’accordo segreto

google facebook
I dettagli svelati dal New York Times (Adobe Stock)

La voce che gira da ormai qualche settimana ha finalmente trovato una risposta: Facebook e Google si sono riunite e hanno raggiunto un accordo segreto relativo alla pubblicità online. A riportare tutti i dettagli il New York Times, che ha fornito tutti i retroscena della vicenda. Già nel 2017 il colosso di Zuckerberg stava pensando ad una nuova strategia di advertising per arrivare a numeri migliori. Dopo alcune bozze e idee incomplete, alla fine decide di affidarsi alla piattaforma di Google.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> POCO F2, notizie incoraggianti sulla scheda tecnica

È proprio di questo che si parla nel documento in questione. Pare infatti che Big G abbia dato 300 millisecondi a Facebook per comprare gli spazi pubblicitari, mentre alla concorrenza sono stati forniti solo 160 millisecondi. Un sistema architettato ad hoc per garantire maggior advertising al social network di Zuckerberg.