Fitbit, la nuova feature sul russare. E sul suo rumore

Una vita più sana, più attiva, per tutti gli sportivi ma non solo. E’ nata così Fitbit, l’app leader per il rilevamento dell’attività quotidiana, di esercizi, sonno e tanto altro ancora. L’ultimo aggiornamento contiene gli inizi del russare notturno e il rilevamento del rumore, oltre a un modo simpatico per pensare e gestire al meglio le abitudini riguardanti il dolce dormire.

FitBit (Adobe Stock)
FitBit (Adobe Stock)

Oggi, Fitbit offre un sistema di monitoraggio del sonno abbastanza semplice, utilizzando il fitness tracker al polso per misurare la durata del corpo in ogni ciclo di sonno, in base a fattori come la frequenza cardiaca e il movimento.

Fitibit, l’utilizzo dei tracker per determinare perché non si riesce a dormire bene, o ci si sveglia in maniera traumatica

Logo FitBit (Adobe Stock)
Logo FitBit (Adobe Stock)

La nuova feature, Fitbit 3.42 in uscita su Android tramite il Play Store, l’applicazione per la salute acquisita da Google si sta preparando per l’utilizzo dei tracker per determinare il motivo per cui una persona non riesce a dormire bene, oppure il traumatico risveglio al mattino.

LEGGI ANCHE >>> Apple, LeBron James “spoleira” i nuovi Beats Studio Buds?

Con “Rileva russamento e rumore” abilitato, Fitbit accenderà il microfono ogniqualvolta rileverà che una persona si è addormentata, quindi inizierà ad ascoltare il rumore ambientale, incluso un potenziale russare. Ad oggi, “Rileva russamento e rumore” non è ampiamente disponibile per l’uso nell’app Fitbit. “Ma – specificano – siamo stati in grado di abilitare brevemente la funzione almeno per configurarla, anche se non siamo ancora stati in grado di testarla completamente”.

LEGGI ANCHE >>> Vodafone in Special 50 (Digital Edition) c’è tempo fino ai primi di giugno

Chiaramente Fitbit riesce a capire se c’è una persona che sta russando, ma non sapere chi sta russando: quindi è necessario sapere che se in stanza c’è un partner che russa, i suoi suoni notturni saranno inclusi nel mix di rilevamento di Fitbit. I risultati verranno mostrati in percentuale, indicando il tempo trascorso a russare.

Un esempio. Da “nessuno a lieve” significa che una persona ha russato per meno del 10% del tempo totale in cui hai dormito. “Moderato” porta la percentuale del russamento da 10 a 40. “Frequente” significa che hai russato per un tempo maggiore del 40% del tempo totale in cui hai dormito.

Ignorando qualsiasi russamento rilevato, Fitbit sarà anche in grado di dire quanto è forte il rumore ambientale: “Molto silenzioso” (inferiore o uguale a 30 dBA), “Silenzioso” (30-50 dBA), “Moderato” (50-70 dBA), “Alto” (70–90 dBA) e “Molto alto (90 dBA o superiore).

Fitbit consiglia di caricare il dispositivo oltre il 40% prima di mettersi al letto e inoltre rileva esplicitamente che l’utilizzo di “Snore & Noise Detect” richiederà una ricarica più frequente. Per ottenere le migliori performance, un altro consiglio è quelli di non riprodurre rumori bianchi o altri suoni ambientali, durante il sonno.

Una curiosità: Fitbit sta anche lavorando a un’altra funzionalità relativa al sonno, intitolata “Il tuo animale addormentato”. Lo sviluppo è ancora agli inizi (la maggior parte del testo rilevante è attualmente un segnaposto) ma si avanti senza fretta né pausa. Ci sono già parecchi profili nell’app, tra descrizioni semplici e simpatici confronti di animali.