Feder mobile: un nuovo competitor MVNO per Iliad (e non solo)

Una home page che verrà ben presto ampliata, con contenuti, offerte, di tutto e di più. Una home page con uno slogan: feder mobile, don’t worry be feder. Il nuovo operatore virtuale, che opererà su rete Vodafone, è realtà.

Feder mobile (Adobe Stock)
Feder mobile (Adobe Stock)

Oggi più che mai c’è bisogno di offerte chiare, trasparenti, prive di costi nascosti. Offerte di cui i consumatori si possano fidare a occhi chiusi. Feder Mobile dovrà essere lo specchio delle nostre attività precedenti e rappresentare garanzia di qualità, lealtà e correttezza”. Aggressive il lancio di Claudio Barbagallo, il proprietario, insieme al figlio: pronti al debutto sul mercato.

Feder mobile, le offerte primordiali. Anche per i clienti business

Feder mobile, nuovo operatore (Adobe Stock)
Feder mobile, nuovo operatore (Adobe Stock)

Di ufficiale ancora nulla, almeno sul sito ufficiale, comunque pronto. Le SIM, comunque, saranno acquistabili e ricaricabili sia nei negozi retail che online (in questo caso con carta di credito o PayPal) con tanto di app a disposizione sia su Android sia su iOS, o presumibilmente su federmobile.it.

LEGGI ANCHE >>> YouTube Shorts sfida TikTok: milioni di dollari ai content creator

Altre anticipazioni su feder mobile riguardano il prefisso (376) e i colori della SIM (blu, verde, arancione e viola), soprattutto le offerte, quattro per la precisione: Easy 3,99€ al mese, Standard 5,99€ al mese, Plus 6,99€ al mese e High 7,99€ al mese.

LEGGI ANCHE >>> Amazon contro i falsi, bloccate 10 miliardi di inserzioni di prodotti contraffatti

Per i clienti Business invece, ci saranno: Business One 9,99€ al mese, Business Two 12,99€ al mese, Business Three 15,99€ al mese.

Feder mobile sarà un operatore MVNO, ossia Mobile Virtual Network Operator: fornirà servizi di telefonia mobile senza possedere alcuna licenza per il relativo spettro radio, né necessariamente avere tutte le infrastrutture necessarie per fornire tali servizi utilizzando a tal scopo una parte dell’infrastruttura di un operatore mobile reale. Iliad, Kena, ho, Kena o Very, insomma, avranno un altro competitor.

Il vantaggio di un MVNO è che può combinare più reti principali per offrire una copertura più completa, almeno questo è quello che si auspica l’operatore, che dovrebbe essere operativo da giugno 2021. Quando il suo prefisso sarà inserito nei database di tutti gli operatori italiani, quando si sapranno i piani tariffari completi, in relazione ai giga a disposizione, quando si capirà se l’obiettivo di feder mobile, aprire 1000 punti vendita entro l’estate, sarà un obiettivo sensibile e attuabile.