È allarme BRATA sui device Android: tutti i pericoli legati al malware di e-banking

Si torna a parlare del malware BRATA, questa volta indirizzato ai device Android. Ci sono tantissimi rischi, ecco come difendersi

Nonostante il 2022 sia iniziato solamente da poche settimane, è già tempo di parlare di nuove truffe e tentativi da parte di cybercriminali. Uno di questi riguarda BRATA, un malware segnalato per la prima volta nel 2019 da Kaspersky e che è tornato a farsi sentire qualche mese fa. Se n’è accorta la società di sicurezza online Cleafy, che ha fornito ulteriori dettagli.

malware 20220126 cellulari.it
Scovato un malware Android in grado di rubare dati bancari e ripristinare smartphone (Pixabay)

A quanto pare, il virus si diffonde tramite un SMS fake da parte della propria banca. L’utente viene invitato a scaricare un’applicazione aggiuntiva chiamata “Sicurezza Dispositivo”, AntiSPAM” o “Sicurezza Avanzata”. Si tratta ovviamente di una truffa, con il download che avviene tramite una pagina web in grado di acquisire codice fiscale e domande di sicurezza dell’account bancario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Google sotto accusa, gli Stati Uniti gli fanno causa: cosa sta succedendo

Malware BRATA, tutti i rischi per le vittime

malware 20220126 cellulari.it
Ecco quali sono i principali rischi legati al malware BRATA (Screenshot)

Come anticipato poc’anzi, l’SMS rimanda ad una pagina web dove apparentemente si può scaricare il software di sicurezza per l’home banking. Effettivamente è possibile effettuare un download, con l’app che chiede una serie di permessi (tra cui SMS e gestione chiamate vocali). Inoltre l’APK viene mascherato in un pacchetto JAR o DEX, così da risultare irrilevante per i software antivirus. Qualora la vittima dovesse procedere con tutti questi passaggi, avrà dato in mano il suo device ai malintenzionati. Questi ultimi potranno registrare lo schermo, ottenere codici di autenticazione a due fattori, domande di sicurezza e molto altro.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Apple, marzo è il mese giusto per far sbocciare un super e attesissimo evento

Ma non solo, perché la nuova versione del malware è in grado anche di ripristinare il telefono ai dati di fabbrica per cancellare le proprie tracce. Può anche trecciare il GPS e usare canali di comunicazione con i server dei cybercriminali. Il consiglio è sempre quello di diffidare da presunti SMS con link per scaricare altri software: si tratta spesso di virus.