Dite addio a queste app: finalmente si possono rimuovere | La funzione tanto attesa

Una funzione della quale si vociferava da tempo e che finalmente è diventata realtà. Potete dire addio per sempre a queste app, si possono rimuovere dallo smartphone senza alcun problema

Avere uno smartphone performante è diventato al giorno d’oggi di vitale importanza. Che sia per svago o anche per questioni lavorative. Ci sono tantissimi device in grado di svolgere qualsiasi funzione senza troppi problemi e in maniera fluida. Dipende dal prezzo che si vuole spendere e dalle relative specifiche tecniche.

app smartphone 20221127 cellulari.it
Sta per arrivare una comodissima funzione su smartphone per rimuovere alcune app specifiche senza intoppi (Adobe Stock)

Ma non solo, perché c’è un altro aspetto molto importante quando si parla di buon funzionamento e di fluidità degli smartphone, ossia la memoria disponibile. Un telefono saturo e senza spazio subirà rallentamenti importanti, ed è meglio risolvere quanto prima il problema. Finalmente Android sembra abbia deciso di metterci una pezza, con una funzione attesissima e a lungo richiesta.

La funzione per rimuovere le app, ecco come funzionerà

app smartphone 20221127 cellulari.it
Ecco tutto quello che c’è da sapere sul suo funzionamento e in che modo andrà a giovare sulla memoria (Unsplash)

Una novità che va a riguardare Android e che, dopo tanto tempo e lunghe richieste, si appresta a diventare realtà. Sarà possibile archiviare un’applicazione, lasciando però salvati sul dispositivo tutti i dati ad essa associati. Così da poterli recuperare in un qualsiasi momento, qualora si decidesse di scaricare nuovamente il software in questione. Una feature che era già stata preannunciata da Google lo scorso marzo, e che ora è disponibile per tutti con la versione 33.4 del Play Store.

Una volta aver aggiornato il sistema, vedrete che c’è un’alternativa alla classica disinstallazione, ossia l’archiviazione. Se con la prima delle opzioni viene cancellato dallo smartphone sia il software che i dati, con la seconda viene liberata memoria utile cancellando l’app, mentre i dati vengono archiviati sullo smartphone.

Chiaramente uno strumento di questo tipo strizza l’occhio soprattutto a coloro che hanno poco spazio disponibile sul proprio telefono. Oppure se ci sono app che vengono utilizzate solo in certi periodi, come possono essere le vacanze o l’anno scolastico. Stando a quanto dichiarato da Big G, con un’app archiviata si può recuperare il 60% dello spazio che questa occupa di norma sul device Android. Dunque un aiuto importante e che vi farà recuperare memoria importante senza dover rinunciare a nulla. Il rollout globale è già partito e a breve andrà ad interessare gli utenti di tutto il mondo.