Disney Store chiude i punti vendita in Italia: è arrivato l’annuncio

Una brutta notizia per tutti gli appassionati del mondo Disney. Gli store fisici chiudono in tutta Italia: è arrivato l’annuncio

disney store
Disney Store chiudono ufficialmente in tutta Italia (Getty Images)

Lo shopping online ha ormai preso il sopravvento. I negozi fisici riscuotono sempre meno riscontri e le principali aziende mondiali si stanno spostando sull’e-commerce e sugli immensi cataloghi via web. A dimostrazione di questo trend ormai diffusissimo, c’è l’ultima decisione di Disney. La compagnia ha infatti annunciato poche ore la chiusura definitiva di tutti gli store in Italia.

Il merchandise della Casa del Topo abbandonerà quindi il nostro Paese, spostandosi unicamente sul sito online. “La direzione societaria ha comunicato alle organizzazioni sindacali Filcams Chil, Fisascat Cisl e Uiltucs di aver preso la decisione di chiudere tutti gli store sul territorio. Già di 230 occupati nei circa 15 negozi sono ora col fiato sospeso, con la messa in liquidazione della società che è avvenuta lo scorso 19 maggio” tuonano alcune associazioni sindacali, che hanno annunciato la sorprendente decisione presa da The Walt Disney Company Italia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> PS5, cercasi disperatamente. Ma occhio alle (tantissime) truffe

I Disney Store chiudono in Italia, la posizione dell’azienda

disney store
La notizie è stata data dai sindacati, mentre l’azienda ancora non si è espressa ufficialmente (Getty Images)

Un fulmine a ciel sereno per i 230 lavoratori e per i milioni di appassionati in Italia: chiudono ufficialmente i 15 Disney Store presenti sul nostro territorio. La notizia è stata data da alcune associazioni sindacali, mentre la The Walt Disney Company Italia ancora non ha rilasciato comunicati per spiegare i motivi della scelta. “A seguito dell’emergenza sanitaria e delle numerose restrizioni, i periodi in cassa integrazione si sono alternati a quelli di lavoro non certo brillanti. Ora, dopo l’anno più complicato, più di 230 famiglie dovranno affrontare un’altra fase piena di incertezza” continua la nota dei sindacati: “Questa è una decisione gravissima da parte di un marchio importante e un punto di riferimento in molti centri storici per adulti e bambini. Non è stata data alcuna prospettiva o proposta per la tutela occupazionale“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Vendite smartphone primo quadrimestre 2021, un modello domina

Un problema ormai sempre più diffuso, frutto di una tendenza che è andata ad accentuarsi con lo scoppio dell’emergenza pandemica. Questa strategia è partita mesi fa dal Nord America, dove si è deciso di voler chiudere 60 negozi. In totale ce ne sono 300 in tutto il mondo, con la notizia che potrebbero però presto chiudere molti di questi.