Signal “tuttofare” sugli smartphone Android: ecco come inviare SMS sicuri

Signal ha una caratteristica che la rende esclusiva rispetto alla più celebre WhatsApp, giacché permette di inviare e leggere SMS e MMS sicuri. Ecco come.

inviare SMS sicuri Signal
Signal permette di inviare SMS e MMS sicuri (AdobeStock)

Da quando sono cambiate le policy di WhatsApp, le altre app di messaggistica sconosciute dall’utente medio hanno incominciato a farsi strada tra gli smartphone in modo pressoché incontrollato. Colpa o merito, a seconda dei punti di vista della forza del web, che ha provveduto a far lumi su piattaforme in effetti poco note al grande pubblico, eppure addirittura migliori se confrontate con quelle più gettonate e utilizzate dalla totalità delle persone.

Telegram la conoscevamo un po’ tutti, ma se dovessimo indicare l’app di messaggistica più popolare di questo 2021, ebbene non avremmo grossi dubbi nel far riferimento a Signal. Già, perché il servizio di matrice open source ha una caratteristica a dir poco irraggiungibile se confrontato con la concorrenza: può fregiarsi, nel caso di specie, di un livello di sicurezza e di protezione delle chat addirittura migliore di WhatsApp. E proprio questo ha portato moltissimi utenti dapprima a scaricare l’app quasi per gioco e poi a utilizzarla come servizio di messaggistica per così dire “principale”.

Non stiamo qui a parlare delle caratteristiche di Signal perché la rete è piena di guide e approfondimenti, ma vogliamo piuttosto focalizzare l’attenzione su un fattore che rappresenta un ulteriore unicum della piattaforma, vale a dire la possibilità di inviare SMS e MMS sicuri. Detto in altri termini, l’app riesce ad arrivare lì dove WhatsApp e Telegram non arrivano: oltre a garantire un efficace interscambio di comunicazioni istantanee, Signal funge infatti da vero e proprio programma per inviare e scambiare i classici SMS che ci accompagnano sin dai tempi dei vecchi telefonini. Con tutte le peculiarità distintive che hanno fatto apprezzare l’app in questo ultimo periodo, ossia la crittografia end-to-end e una buona gestione della privacy. Un unico programma, insomma, per far tutto: inviare SMS e chattare al tempo stesso con i nostri conoscenti. Comodo, non è vero?

UTENTI IPHONE TAGLIATI FUORI

C’è tuttavia un problema: la possibilità di “sdoppiare” l’utilizzo di Signal è ad oggi una prerogativa esclusiva degli smartphone Android. I possessori di iPhone sono infatti tagliati fuori e non per un capriccio degli sviluppatori, bensì per colpa delle politiche disposte da Apple, che non permette almeno fino ad ora di impostare come predefinite app di messaggistica di terze parti. Su iOS, di conseguenza, resterà valida la spartizione dei compiti come avviene un po’ per gli utenti che utilizzano WhatsApp sul proprio dispositivo mobile: l’app “Messaggi” sarà quella valida per inviare e ricevere SMS, mentre quelle di messaggistica (Signal, per l’appunto, ma anche Telegram e WhatsApp) avranno il compito di gestire esclusivamente le chat istantanee.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Traduci in automatico di iPadOS 15: a cosa serve la nuova funzione degli iPad

Come impostare Signal come app di messaggi principale

inviare SMS sicuri Signal
Signal può far da unica app per inviare SMS e al tempo stesso messaggi istantanei (PixaBay)

Precisata dunque l’esclusività della funzione, vogliamo spiegarvi come inviare SMS sicuri sul vostro smartphone Android e per farlo si dovrà dapprima impostare Signal come app di messaggistica predefinita. Una operazione, anticipiamo subito, più facile a farsi che a dirsi: basterà infatti aprire l’app, cliccare sul proprio profilo in alto a sinistra e selezionare la macro-categoria “Conversazioni”; da qui si dovrà cliccare su “SMS ed MMS” e infine abilitare la voce “Usa come app SMS predefinita”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Xiaomi vuole farvi ricaricare gli smartphone in modo molto particolare

Il gioco è fatto: con un solo programma, l’utente sarà in grado di inviare SMS sicuri e scambiare comunicazioni istantanee con un livello di protezione ragguardevolissimo, grazie per l’appunto ai meccanismi di crittografia end-to-end. Indichiamo inoltre un ulteriore vantaggio: a differenza delle chat istantanee dove invece è necessario che l’altra persona abbia installato lo stesso programma, un po’ come accade oggi con WhatsApp e Telegram i messaggi tradizionali potranno essere inviati anche verso quelle persone che non hanno Signal sul proprio smartphone.